Olivo Matto

L’olio di Manciano? Con l’acquacotta

Luigi Caricato

L’olio di Manciano? Con l’acquacotta

C’è un olio del grossetano di cui quest’oggi vi voglio tracciare il profilo sensoriale. E’ quello ottenuto dalla molitura di olive Pendolino, Leccino e Frantoio. Prodotto dalla Tenuta Montarlese di Manciano, ho avuto modo di degustarlo a Milano, in occasione del banco d’assaggio predisposto per la festa-evento dello scorso 2 dicembre, l’open day da me organizzato in omaggio ai 50 anni della denominazione merceologica “olio extra vergine di oliva”.

SAGGIO ASSAGGIO

Vista > Verde intenso, limpido

Olfatto > E’ un fruttato di medi aintensità dalla chiare connotazioni erbacee con richiami vegetali al cardo

Gusto > Ha buona fluidità, morbidezza e armonia, gusto vegetale di carciofo, vellutato, con equilibrio delle note amare e piccanti, ben dosate

Sensazione retro-olfattiva > Note di erbe di campo, lieve punta piccante

L’ABBINAMENTO

Con tagliatelle, gamberi e scampi; acquacotta; cipolle alla grossetana; arista di maiale al forno

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.