Olivo Matto

Perché il mondo dell’olio si è fermato

Luigi Caricato

Perché il mondo dell’olio si è fermato

Perché si è così disattenti in Italia per le belle forme? Eppure eravamo un Paese all’avanguardia. Guardavano a noi come punto di riferimento. Sulla qualità dell’olio non mi soffermo, sappiamo bene che passi da gigante sono stati compiuti, ma sull’abbigliaggio siamo molto indietro. Non ci si può fermare su un aspetto così determinante per le vendite. Il consumatore, è vero, sceglie a partire dal prezzo più conveniente e poco si cura di altro, ma la forma e la funzionalità di tale forma è essenziale, soprattutto se si cerca di accrescere il valore, reale e percepito. Per questo mi piace presentarvi due belle proposte. La prima: la terza edizione del concorso Le Forme dell’Olio-Olio Officina. Potete leggere QUI il regolamento e scaricare QUI, invece, il modulo di partecipazione. La seconda proposta: al Simei, c’è un apposito workshop dedicato al packaging, e potete leggere l’approfondimento QUI.

Ecco, io la mia parte l’ho fatta, lascio a voi trarre le vostre considerazioni al riguardo.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter