Olivo Matto

Qualità, non quantità. Il miglior cibo? Da condire con il miglior grasso

Luigi Caricato

Qualità, non quantità. Il miglior cibo? Da condire con il miglior grasso

Mangiare per star bene, non soltanto per soddisfare un’esigenza primaria. C’è un libro che ci insegna a farlo. Ha per titolo Nutri il tuo buonumore e per sottotitolo Perché l’alimentazione incide sullo stress e come favorire stati d’animo positivi. Leggetelo, vi sorprenderà.

L’autrice è la salentina Alessandra Mattioni, esperta specializzata nella gestione degli stati d’animo e dello stress. Il libro, edito da Althenia, si propone di fornire al lettore le linee guida non soltanto per una corretta alimentazione, ma anche per una dieta che sappia nel contempo donare serenità.

Già, perché ci sono molecole prodotte dall’organismo capaci di determinare mutamenti significativi nella nostra psiche. Proprio per questo motivo occorre infatti scegliere con estrema attenzione il nostro cibo quotidiano. E’ necessario impegnarsi nell’individuare il miglior cibo e di conseguenza anche il miglior grasso alimentare tra tutti quelli in circolazione. Devo proprio indicarvelo? L’olio extra vergine di oliva.

Una scelta saggia ci permette di poter incidere al meglio sul nostro umore. Da qui i preziosi suggerimenti della Mattioni: “Qualità, non quantità”.

La parola d’ordine è qualità, ma siamo veramente in grado di riconoscerla?

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.