Olivo Matto

Un succo di olive Lantesca, un succo di olive Razzola

Luigi Caricato

Un succo di olive Lantesca, un succo di olive Razzola

Tra gli oli che hanno partecipato al banco d’assaggio predisposto per la festa-evento per i 50 anni dell’olio extra vergine di oliva lo scorso 2 dicembre, ve ne sono due prodotti a Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia. Sono due oli monocultivar: il primo da olive Lantesca, l’altro da olive Razzola. Tutti e due firmati da Ca’ de Bruson.

SAGGIO ASSAGGIO

Il primo, quello da olive Lantesca

Vista > Giallo dai riflessi verdolini, limpido

Olfatto > E’ un fruttato medio-leggero, vegetale, con richiami al carciofo e note mandorlate

Gusto > Ha buona fluidità, medio-elevata, e armonia, con sensazioni amare e piccanti ben dosate e progressive, con una lieve sensazione di astringenza

Sensazione retro-olfattiva > Toni mandorlati, con una lieve punta di piccante in chiusura

SAGGIO ASSAGGIO

Il secondo olio, sempre prodotto da Massimo Lagomarsini dell’azienda agricola Ca’ de Bruson, è ottenuto da un’oliva tipica del sud della Liguria, la Razzola

Vista > Giallo dai riflessi verodolini, limpido

Olfatto > E’ un fruttato leggero, fine ed elegante, pulito, con toni vegetali di carciofo e richiami alla mandorla

Gusto > Lieve percezione amara e piccante, armonico, dopo una iniziakle sensazione di dolce, con una nota erbacea e una lieve astringenza nel finale

Sensazione retro-olfattiva > Nota di mandorla

L’ABBINAMENTO

L’olio da olive Lantesca > crema di carote crude con condimento di peperoni rossi

L’olio da olive Razzola > alici in pangrattato

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.