Saperi

Breve dialogo fra la natura e l'uomo

L’alta complessità dei sistemi viventi, in cui imprevedibilità, fragilità e incertezze costituiscono variabili sempre presenti, si è manifestata in modo paradigmatico in occasione del Covid-19. La difficoltà a ricondurre il virus alle categorie cogenti in possesso della scienza, la sua pervasività, il suo impatto subitaneo e concentrato sul sistema sanitario hanno prodotto una grave crisi. Il nuovo libro di Olio Officina, a firma di Massimo Cocchi e Fabio Gabrielli, ci presenta una lucida analisi del momento attuale 

Olio Officina

Breve dialogo fra la natura e l'uomo

C’è scienza dove c’è errore, c’è filosofia dove c’è dialettica, c’è vita dove c’è custodia, c’è spirito dove c’è carne.

L’approccio iniziale al controllo del coronavirus, messo in atto, forse, con giustificabile fretta e in assenza di considerazioni biologiche e cliniche accurate, ha certamente lasciato spazio a errate interpretazioni di alcuni aspetti della corretta dinamica patogenetica sviluppata dallo stesso virus.

Sono occorsi tempi lunghissimi prima che l’uomo avesse piena consapevolezza che oltre a lui esistono anche altri organismi. Un filosofo, Fabio Gabrielli, e uno scienziato, Massimo Cocchi, alla luce di esperienze culturali diverse, eppure per certi versi anche convergenti, si interrogano su alcune figure, modalità, posture dell’uomo nei confronti della natura.

Il libro, edito da Olio Officina, con un prezzo di copertina di 14 euro, sarà pubblicato in maggio e sarà disponibile in libreria a partire dalla seconda metà del mese. Per quanti volessero prenotarlo e acquistarlo direttamente da noi, possono scrivere a posta@olioofficina.com

Gli autori

Massimo Cocchi. Nel 1990 è stato nominato docente onorario di Biochimica della Nutrizione presso lo Scottish Agricultural College.Nel 1995 è stato nominato Professore di Biochimica della Nutrizione presso lo Scottish Agricultural College (Glasgow University). Nel 1998 ha ricevuto il titolo di Professore in Perpetuo dello Scottish Agricultural College.Dal 2003 al 2009 è stato Presidente dell'Associazione Scientifica "ARNA", Associazione Ricercatori Nutrizione e Alimenti. Nel 2005 è stato nominato Professore a contratto di Alimenti e Nutrizione Umana presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Bologna, incarico che tuttora ricopre.Nel 2005 è stato nominato Presidente della Società Italiana di Biologia Sperimentale, Sezione di Bologna "Oliviero Mario Olivo".

Nel 2005 ha iniziato, con LucioTonello, a studiare gli acidi grassi piastrinici in gruppi di pazienti (depressi e ischemici) realizzando una combinazione tra biochimica e rete neurale artificiale che ha permesso di identificare la popolazione con patologia depressiva e ischemica rispetto a soggetti apparentemente normali. Per questa ricerca, nel 2008 ha avuto la nomination Kioto Prize.Dal 2010 è membro del Quantum Paradigm Psychopathology Group (QPP).

Nel 2016 è stato nominato Presidente della Società Italiana di Biologia Sperimentale.Nel 2014 è stato nominato Socio Corrispondente e nel 2017 Socio Ordinario dell’Accademia dei Georgofili.Nel 2019 è stato proposto e approvato come Presidente Onorario della Società Italiana di Biologia Sperimentale.Attualmente Massimo Cocchi è presidente dell'Istituto QPP: Research Institute for Quantitative and Quantum Dynamics of Living Organisms. Center for Medicine, Mathematics & Philosophy Studies.

Per le edizioni Olio Officina ha pubblicato nel 2020 La valigia dei ricordi. Racconti scientifici e d’amore.

Fabio Gabrielli. Già Preside della Facoltà di Scienze Umane e Professore ordinario di Antropologia filosofica presso la Ludes University di Lugano, attualmente insegna Filosofia della relazione presso la School of Management della LUM-Università Jean Monnet.  È anche Visiting Professor presso l'Università di Jaroslaw, in Polonia, e docente di Antropologia Filosofica presso l’ISSR di Mantova-Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale. È autore di numerosi saggi e articoli scientifici nel campo dell'antropologia filosofica e della filosofia applicata alla medicina (in particolare alla psichiatria) e alla biologia. È membro, tra gli altri, del Quantum Paradigm Psychopathology Group (QPP). 

Iscriviti alle
newsletter