Saperi

Giro di vite

L’autore che non ti aspetti. Dalla penna di Piero Mastroberardino, imprenditore e viticoltore, personaggio magnetico dotato di grande carisma, un romanzo intenso, che fa riflettere sul destino e sulla vita

Ilaria Santomanco

Giro di vite

Acquisto questo libro in un luogo inusuale, un’azienda vitivinicola in Campania, la Mastroberardino, al termine di un’emozionante degustazione di Taurasi Radici. Ho assaggiato vini superbi di annate memorabili, e ho ammirato incantata alcuni dipinti che illuminano le volte degli ambienti in cui i vini riposano nelle barrique.

Un turbinio di azzurri vividi, una tavolozza che sfuma dai rossi ai verdi passando attraverso il giallo dorato per interpretare immagini bacchiche e mitologiche di un tempo rarefatto.
Prima di uscire, sono attirata da una vetrina con alcuni libri in esposizione. Non resisto alla tentazione e acquisto un romanzo, di corsa. Il gruppo è già fuori e mi sta aspettando.

Autore del libro è proprio il produttore che ci ha accompagnato nella visita, Piero Mastroberardino. Ne resto conquistata al primo incontro. Piero è un personaggio magnetico, dotato di grande carisma, ma sempre pronto al sorriso. Persona eclettica, vanta un curriculum densissimo. È infatti impegnato in prima persona nella conduzione della grande azienda di famiglia, e da viticoltore attento si interessa anche alla valorizzazione di tutto il comprensorio. Al tempo stesso, è professore ordinario di Business Management e autore di numerosi saggi e pubblicazioni scientifiche sul tema.

Dal 2015 riveste l’incarico di Presidente dell’Istituto del Vino Italiano di Qualità Grandi Marchi. Ma non è tutto. Il suo estro artistico si manifesta nel campo delle arti figurative, in veste di pittore e disegnatore, con ottimi risultati. Lo testimoniano le diverse mostre personali e collettive tenute in Italia e all’estero. Ha scritto inoltre romanzi e raccolte di poesie. Nel tempo libero, quel che rimane da giornate così dense, è la sua moto a condurlo verso nuove mete.

Sono le ruote di un’auto a dare l’avvio al romanzo. Ruote che girano all’impazzata, risucchiando in un vortice i passeggeri, trasformandosi nella ruota del destino. O meglio in un “giro di vite, che lentamente si avvolge su se stessa a spirale, trascinandoti verso il fondo”.

Un incidente d’auto, alla guida Alex, accanto il più caro amico, Davide. Solo il guidatore si salva. Come potrà essere d’ora in avanti la sua vita? Come potrà sopportare un tale peso? Non basta una famiglia premurosa, schiacciata dalla tragedia e dai suoi risvolti giudiziari. Non basta scappare, da se stessi e dal mondo.

Dopo un evento catastrofico, bisogna trovare la forza di andare avanti, ma “c’è il rischio concreto che qualche rotella, continuando ad avvitarsi in quel vorticoso fuorigiri, schizzi via per la tangente come scheggia impazzita in uno scoppio di granata”.

Un romanzo avvincente, che incolla gli occhi alle pagine. Una scrittura ricca, appassionante e vivida, che tratteggia con maestria tutti personaggi, i genitori, la sorella Vera, i nuovi incontri. E un finale in crescendo, inatteso. O forse sì.


Piero Mastroberardino
Giro di vite
Homo Scrivens Edizioni
220 pagine
15 euro


Nella foto di apertura, e all’interno del testo, scene dalle volte affrescate della cantina.Piero Mastroberardino

Iscriviti alle
newsletter