Saperi

"L’uomo senza etichetta" a Rock n' Food

Se pietra e cibo costituiscono il tema dominante dell'evento, il romanzo di Monica Sommacampagna,  che intreccia le vicende del protagonista Giacomo Botter tra le vigne della Valpolicella e le monumentali scogliere granitiche a Capotesta in Sardegna, crea di pagina in pagina un coinvolgente connubio tra profumi, paesaggi e sapori

Olio Officina

Nuovo appuntamento, sabato 26 settembre, alle 18, a Villa Bassani a Sant'Ambrogio di Valpolicella, per L'uomo senza etichetta (Olio Officina, 2015), il romanzo polisensoriale di Monica Sommacampagna. L'occasione è Rock n'Food, manifestazione artistica, culturale e gastronomica promossa dal 25 settembre al 4 ottobre dall'Associazione Nazionale Le Donne del Marmo, con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella, in piena sintonia con la 50.ma edizione di Marmomacc.

Se pietra e cibo costituiscono il tema dominante dell'evento, il romanzo, che intreccia le vicende del protagonista Giacomo Botter tra le vigne della Valpolicella e le monumentali scogliere granitiche a Capotesta in Sardegna, crea di pagina in pagina un coinvolgente connubio tra profumi, paesaggi e sapori. “La campagna silenziosa e pregna di odori antichi, la roccia che resiste a ogni moto, il vento che accarezza i sogni alimentano le radici di un uomo che ha il coraggio di spogliarsi di tante etichette scomode - spiega Monica Sommacampagna. L'invito, forte e universale, è a riappropriarsi felicemente dei luoghi che ci rendono autentici”.

”Dopo aver ricevuto quest’anno, in occasione di Expo 2015, il patrocinio di We Women for Expo per il progetto “Cucinare nella pietra” proponiamo una nuova alleanza fra cibo e cultura - spiega Debora Botteon Alberti, Presidente dell'Associazione Le Donne del Marmo, a proposito di Rock' n Food - La sintesi è la collaborazione con Tiziana Scaciga che propone con Recycled Stone nuove applicazioni con gli scarti della pietra naturale. Ma anche con il pittore veronese Simone Butturini, che evidenzierà nella mostra “Natura interiore” il legame intimo e necessario tra l’ambiente, l’uomo, la natura ed il cibo. Monica Sommacampagna presenterà L’uomo senza etichetta, romanzo polisensoriale in cui profumi e odori nell’aria e nei vini attraversano i territori della Valpolicella e della Sardegna”. Non mancheranno nell’ambito di Rock n’Food convegni, degustazioni, showcooking e laboratori anche per i più piccoli al fine di sperimentare e conoscere le tante applicazioni dei materiali lapidei.

L’uomo senza etichetta è un romanzo polisensoriale dove profumi, sapori, vini e paesaggi tra Veneto e Sardegna spingono un uomo a togliersi ogni etichetta per scoprire, complice una travolgente storia d’amore, la propria vocazione umana e professionale. In primo piano le vicende di Giacomo Botter, moderno Ulisse dell’enogastronomia e sommelier di vita, un talento naturale nel fiutare gli odori, cresciuto a pane, vino e cerimoniali in un Grand Hotel in Valpolicella. La particolarità del romanzo è che proprio i profumi nei vini, dall’Amarone al Cannonau, e le sensazioni attinte dai paesaggi rurali italiani, tra Veneto, Toscana e Sardegna, offrono l’originale chiave di lettura per interpretare in modo autentico atteggiamenti e situazioni e per aiutare il protagonista a compiere scelte decisive per il suo futuro (edizioni Olioofficina, 2015, www.olioofficina.it). L’illustrazione di copertina è di Valerio Marini.

Monica Sommacampagna, veronese, ha due bambine gourmet e mangia e beve libri da sempre. Ha avuto la fortuna di conoscere Giuseppe Pontiggia e di sperimentare la scrittura creativa con Stefano Benni e Jacopo Fo alla Libera Università di Alcatraz a Perugia. La sua fame di curiosità l’ha portata al giornalismo gastronomico, mentre la sera studiava per conseguire il diploma di sommelier Ais. Collabora con Olio Officina Magazine e Olio Officina Globe, con Civiltà del Bere, Origine e L’Informatore Agrario.

Iscriviti alle
newsletter