Visioni

Il re è nudo

Alfonso Pascale

Il 2020 sarà per me un anno particolare: incomincia il periodo del pensionamento. Potrò così dedicarmi esclusivamente alle cose che più mi piacciono senza l'assillo di lavorare per vivere.

Spesso si afferma che invecchiando si rimbambisce, si ritorna bambini. Eppure, i bambini non sono affatto stupidi, come parrebbe implicito in quella espressione. Il candore, l'ingenuità dei bambini consentono loro, ad esempio, di accorgersi con chiarezza se il re è nudo.

Diventando anziani, la facoltà di accorgersi della nudità dei re ritorna e si acuisce, ma subentra anche la coscienza che probabilmente possiamo essere nudi noi stessi, malgrado non siamo certamente dei re. Nel bambino il candore si accompagna a timore, a ritrosia, a pudore.

L'anziano ritrova una sorta di candore quando si spoglia del ritegno, del pudore di chi ha bisogno di consensi, di riconoscimenti da parte della platea. Da questo punto di vista, la mia condizione di anziano è fortunatamente cominciata ben prima del pensionamento. Ed ora non può che accentuarsi.

Tanti cari auguri di buon anno a tutti!

Iscriviti alle
newsletter