Economia

Il conflitto sulle tariffe delle olive nere spagnole è giunto al termine

Il rapporto dell'Organizzazione Mondiale del Commercio ha ritenuto illegali le tariffe che gli Stati Uniti hanno applicato alle importazioni di olive spagnole e, di conseguenza, verranno sospese. Gli Usa hanno accettato quanto stabilito ma passeranno ancora alcune settimane prima che questa situazione cessi definitivamente. Il governo spagnolo ha lavorato con costanza per ottenere questi risultati, difendendo così tutte le società agricole interessate

Olio Officina

Il conflitto sulle tariffe delle olive nere spagnole è giunto al termine

Il governo spagnolo ha accolto con favore la decisione dell’amministrazione statunitense di applicare il rapporto finale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, Omc, che conclude stabilendo illegali le tariffe applicate dagli Stati Uniti alle importazioni di olive nere della Spagna.

I ministri interessati hanno espresso la loro fiducia in una rapida soluzione del conflitto e in un ritorno alla situazione commerciale precedente.

Il ministro dell’Industria, Reyes Maroto, e il ministro dell’agricoltura, Luis Planas, hanno incontrato i rappresentanti dell’Associazione Spagnola degli Esportatori e Industriali di Olive da tavola, Asemesa, per informare il settore sugli ultimi progressi nella risoluzione di quanto accaduto con gli Stati Uniti.

Durante la sessione, i ministri hanno informato sulla riunione tenutasi dall’Organo di Risoluzione delle Controversie dell’Omc, che ha trattato i dazi antidumping e compensativi sulle olive nere della Spagna e in cui gli Stati Uniti hanno accettato quanto stabilito.

Il rapporto finale dell’Omc, oltre a definire le tasse degli Usa contrarie alle norme dell’organismo, ha ricordato che che gli aiuti della Politica Agricola Comune non possono essere rimessi in discussione, poiché sono scollegati dalla produzione.

Entrambi i ministri hanno valutato la posizione degli Stati Uniti, anche se hanno invitato alla prudenza, perché si apre un periodo di diverse settimane affinché l’amministrazione statunitense dichiari come applicare il rapporto, nonché il termine entro il quale procedere. La situazione potrebbe protrarsi ancora per alcuni mesi.

Maroto ha affermato che “l’accettazione del panel da parte degli Stati Uniti è una buona notizia e un passo fondamentale per raggiungere una soluzione definitiva che permetta alle nostre aziende di recuperare il mercato nordamericano, in cui il settore agroalimentare spagnolo si è posizionato come altamente competitivo in anni recenti “.

Planas ha sottolineato che l’opinione per le olive nere spagnole è “molto positiva” e che “ci stiamo avvicinando alla fine di un conflitto che è stato troppo lungo”.

Durante questo processo, il governo non ha risparmiato sforzi per difendere gli interessi delle società spagnole e ottenere l’eliminazione delle tariffe.

La foto in apertura è dell’azienda Real Fábrica Española

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.