Mondo

La scomparsa dell’imprenditore Eugenio Martucci in Puglia

È morto a 79 anni per il repentino peggioramento delle condizioni di salute, causa Covid. Il suo nome è legato al sansificio SAIO, acronimo di Società Azionaria Industria Olearia, ma era attivo anche con altre attività, tra cui l’impegno nel turismo con il prestigioso Ostuni Palace

Olio Officina

La scomparsa dell’imprenditore Eugenio Martucci in Puglia

Il Covid non ha risparmiato l’imprenditore ostunese Eugenio Martucci. La sua morte, nell’ospedale Perrino di Brindisi, è avvenuta mercoledì 28 aprile. Era ricoverato in rianimazione per un repentino peggioramento delle condizioni di salute dovuto al Covid 19. Aveva 79 anni.

Suo è il sansificio SAIO di Ostuni. Lo stabilimento fu costruito all’inizio degli anni ’20 nella zona industriale della sua città, proprio là dove tuttora è localizzato.

Il figlio Michele è presidente del gruppo sansa di Assitol, nonché  presidente di Eurolivepomace, la federazione europea del settore sansa.

La SAIO, costituita nel 1927, denominata dapprima Società Anonima Cooperativa Produttori Sansa Riuniti, era stata successivamente trasformata in Società Anonima Industria Olearia e in ultimo in Società Azionaria Industria Olearia SpA.

Nel complesso industriale l’azienda ha svolto nel passato non solo l’attività di estrazione dell’olio, ma anche la raffinazione e la saponificazione. Oggi la SAIO SpA è specializzata nell’estrazione di olio di semi d’oliva (olio di sansa di oliva grezzo) e nella produzione di biocombustibili.

Nell’ultimo decennio l’azienda ha intrapreso un importante percorso di adeguamento impiantistico finalizzato al pieno rispetto dell’ambiente e della salute dei propri collaboratori, investendo nella gestione e controllo automatizzato degli impianti, in nuove macchine e nelle più avanzate tecnologie per il trattamento delle emissioni.

L’imprenditore ostunese Eugenio Martucci è una figura di punta in Puglia, tant’è che il sindaco della città bianca, Guglielmo Cavallo, lo ricorda come “uomo affabile e generoso, imprenditore lungimirante che ha realizzato una delle prime industrie olearie e contribuito a innalzare la fama turistica di Ostuni realizzando il prestigioso Hotel Palace, distinguendosi anche per l’attività di volontariato svolta a favore delle persone meno fortunate. Martucci – ricorda sempre il sindaco Cavallo – è stato anche presidente della Banca di Credito Cooperativo di Ostuni”.

Eugenio Martucci lascia la moglie Angela e i figli Elena e Michele.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter