Cook

L'Alhema de Queiles? Solo olive Arbequina

Siamo in Spagna, al confine tra Navarra e Aragona, dove si coltivano olivi in un areale particolarmente vocato. L’alta qualità è infatti quanto mai evidente all’assaggio. Si tratta di un monocultivar che si è imposto in vari premi internazionali e rappresenta senza alcun dubbio una bella sfida in positivo ai migliori oli italiani

Daniele Tirelli

L'Alhema de Queiles? Solo olive Arbequina

A Nord-Ovest di Zaragoza, nella piccola valle del Queiles, al confine tra Navarra e Aragona, sotto il Moncayo, la vetta di 2.500 metri, la più alta della catena iberica, si stendono gli uliveti della Hacienda Queiles produttrice di questo olio monovarietale da olive Arbequina. Il tutto si lega ad una tradizione che risale alla coltivazione di ulivo e vite, fin dai tempi dell'Impero Romano.

Nella zona sono state ritrovate infatti ben ventotto ville rustiche dell’epoca. L’arte di produrre olio è poi proseguita grazie all’impegno dei monaci cistercensi che possedevano le terre del monastero di Tulebras.

L’olio extra vergine di oliva Alhema de Queiles, un monovarietale Arbequina, come già evidenziato, presenta un sapore molto equilibrato e persistente, spostato verso il dolce e con una adeguata piccantezza.

Viene prodotto secondo le tecniche più avanzate dell’agricoltura biologica, in una struttura architettonicamente molto bella e divenuta meta di turismo.

Vincitore di vari premi internazionali, l'Alhema de Queiles emana un intenso e fresco profumo di mandorla dolce e di banana. A seconda delle annate vi si riconoscono sfumature di pomodoro e carciofo e lievi allusioni alla cannella.

A mio avviso, è perfetto sulle insalate e sul pesce al forno o lessato e anche sui crostacei.

Quest'olio, per concludere, costituisce un punto di orgoglio della produzione spagnola e una bella sfida in positivo ai migliori olii Italiani.

Hacienda Queiles: almazara, Carretera Tudela - Tarazona Km 12, Navarra - España

Iscriviti alle
newsletter