Cook

La mandorla, l’armonia, l’impatto dolce

Si chiama Selezione Oro e reca la firma di Luigi Santagata. E’ uno tra gli extra vergini di una storica azienda ligure attiva sin dal 1907 e con sede a Genova. A condurla i fratelli Federico e Cristina, alla quinta generazione di una famiglia dalla grande vocazione internazionale

Luigi Caricato

La mandorla, l’armonia, l’impatto dolce

Le olive sono il frutto di una selezione di più origini. Alla vista è giallo dai riflessi verdi, limpido. Al naso si apre con profumi fruttati di media intensità. Vi si scorgono, nette, le connotazioni vegetali: il richiamo al carciofo e alla mandorla, in particolare. Quest’ultima è un po’ il filo conduttore che caratterizza l’olio all’assaggio. Naso, gusto e sensazione retro-olfattiva sono contraddistinti da un segno distintivo comune.

Al palato si percepisce una piacevole sensazione di avvolgenza, morbidezza e rotondità, anche per via di una buona fluidità e finezza espressiva. Colpisce la costanza dell’impatto dolce, così come piace al consumatore. Il gusto mandorlato non abbandona mai l’olio, così come il ritorno della sensazione del carciofo e il sentore di erbe di campo, senza che per questo manchi la lieve nota amara e piccante di fondo che rende l’olio particolarmente gradevole negli impieghi in cottura e a crudo.

In chiusura, come già evidenziato, la mandorla, e anche in questo caso il ritorno delle erbe di campo, unitamente a una lieve punta piccante.

L’abbinamento. Per la sua natura di fruttato medio tendente al leggero, è particolarmente versatile, ma si esprime molto bene con piatti a base di frutti di mare in insalata, risotti di zucca, coniglio in bianco, petto di pollo al limone, branzino al cartoccio, come pure nella preparazione della maionese o per fritture di cibi dal gusto delicato. Per i suoi caratteri morbidi e delicati, dalle lievi o poco accentuate sensazioni di piccante, si rivela adatto con pappardelle al pesto di rucola, con pollo al curry con cipolla e mele, o con involtini di fesa di tacchino, o con spiedini di salmone e zucchina al miele, ma anche con fiori di zucca fritti, o con trote bollite e ogni altra frittura a base di pesce.

Iscriviti alle
newsletter