Cook

Zuppetta di cece nero con sarago affumicato

LA RICETTA OLIOCENTRICA. La chef e presidente di Nobili Pasticci, Sara Latagliata, ci propone una gustosa combinazione di materie prime regionali: il cece nero della Murgia, presidio Slow Food, con l'olio extra vergine di oliva Igp Toscano Terre del’Etruria

Olio Officina

Zuppetta di cece nero con sarago affumicato

Questa ricetta è apparsa sul numero 9 del trimestrale OOF International Magazine, interamente dedicato alle ricette oliocentriche; nonché sul numero 5 del mensile Oliocentrico, ed ora anche ai lettori di Olio Officina Magazine. Un nostro consiglio? Non perdete di vista le nostre pubblicazioni.

LA RICETTA OLIOCENTRICA DI SARA LATAGLIATA

Zuppetta di cece nero della Murgia con sarago affumicato e olio Terre dell’Etruria Poesia Igp Toscano da olive Maurino

 

Ingredienti

400 g cece nero della Murgia

Acqua q. b.

Olio extra vergine di oliva Terre del’Etruria "Poesia" Igp Toscano q. b.

4 saraghi

Ramoscelli d’ulivo

Sale grosso

Menta, basilico, timo, rosmarino, timo, maggiorana q. b.

Preparazione

Il cece nero, presidio Slow Food, viene messo a bagno la notte prima e l’indomani viene cotto nel coccio. Il sarago viene pulito ed eviscerato, sfilettato e messo a marinare con sale grosso ed erbe aromatiche: timo, salvia, rosmarino, menta e maggiorana. Dopo la marinatura, il pesce viene pulito e lavato sotto acqua corrente. A parte, i ramoscelli d’ulivo vengono fatti essiccare in forno. Mediante l’ausilio di un essiccatore, i ramoscelli vengono fatti bruciare fino a quando non producono il fumo con cui verranno affumicati i saraghi per circa un’ora.

Il piatto si compone con il liquido nel quale sono stati cotti i ceci, i ceci, ottenendo una zuppetta cui viene aggiunto l’olio extra vergine di oliva e il sarago affumicato.

Sara Latagliata

Chef e presidente di Nobili Pasticci

 

Come abbiamo già evidenziato in apertura, questa ricetta è apparsa sul numero 9 del trimestrale OOF International Magazine, interamente dedicato alle ricette oliocentriche. Il nostro consiglio è di leggere il numero monografico dedicato alle ricette nate intorno agli oli, anche per comprendere con quale spirito e proposito sono state concepite tali ricette. Oltre alle ricette di Sara Latagliata, vi compaiono ricette di Giuseppe CapanoStefano Callegaro, Michele Biasoni, Giovanni Ricciardella, Fabrizio Rivaroli, Mauro Olivieri, Andrea Frizzarin e Claudio Aversano.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter