Salute

Condireste la vostra insalata con l'olio di vaselina? Ci sono dietologi che lo consigliano

In questi tempi strani può accadere di tutto, perfino di ricevere istruzioni insolite se non proprio imbarazzanti. Eppure accade. Per chi non lo sapesse, si tratta di un olio conosciuto anche con il nome di paraffina, un olio minerale derivante dal petrolio

Olio Officina

Condireste la vostra insalata con l'olio di vaselina? Ci sono dietologi che lo consigliano

"Lo dice internet, lo dice un esperto, lo dice la TV". Quanto c’è da fidarsi? 

Un nostro caro amico della Redazione di Olio Officina, Francesco, illustre studioso, ci assicura che vi è ormai “un degrado culturale spaventoso. In generale. La parola studiare è una volgarità da non riferire in pubblico e tutto deve essere fatto per vantaggi a breve periodo, improvvisando, senza visione”. Questa è la realtà, per cui accade che ci siano personaggi disposti a suggerire oli a dir poco imbarazzanti.

A cosa serve l’olio di paraffina? "Per la stitichezza, principalmente". A spiegarcelo è un altro nostro caro amico studioso, da noi contattato:  Massimo Cocchi. "Può essere utilizzato per brevi periodi", ci dice. Ma ha senso prevederlo nella dieta? Ci ha risposto in modo lapidario: "sarebbe una dieta dell’illusione".

Mettere la paraffina liquida sull’insalata, voi lo fareste? C’è da osservare che "la paraffina può interferire con l'assorbimento di sostanze liposolubili, come le vitamine A, D, E, K, soprattutto in seguito a un suo uso prolungato". Ha senso tutto ciò?

Con ogni probabilità, ci spiega Massimo Cocchi, il nostro amico studioso, "l'intento di chi la consiglia nell’ambito di una dieta è di stratificare l'intestino allo scopo di ridurre l'assorbimento, ma sarebbe in tal caso una follia anoressica".

Ripetiamo: che senso ha tutto ciò?

L’olio di vaselina è fondamentalmente un lubrificante. "Poi, certo – ci dice il professor Cocchi - uno può mangiare liberamente quel che vuole, non è proibito".

"Fanno tuttavia paura – aggiunge – che queste soluzioni vengano consigliate. Una dieta andrebbe organizzata sulla base di indicazioni mediche specifiche. Ci sono mode che vanno demonizzate. In fondo, si tratta di un olio minerale".

Perché preferirlo, seppure per un periodo breve, a un olio alimentare? Che senso ha punire così severamente il proprio corpo?

Forse darebbe il caso di mettere un po’ d’ordine tra coloro che si occupano di diete. Ci vorrebbe un maggior controllo. Non si può scherzare. "L’impiego richiede un costante monitoraggio medico e, per quanto concerne l’uso interno e alimentare, occorre andare molto cauti".

D’altra parte non va trascurato il fatto che l’olio di vaselina è un idrocarburo derivanti dalla distillazione e raffinazione del petrolio. Quest'olio viene anche chiamato olio bianco, e non a caso il suo colore  è trasparente.

Insomma, non è un olio da frutto, e nemmeno un olio da seme.

 La foto di apertura è di Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter