Terra Nuda

Il mercato mondiale delle olive da tavola secondo quanto riportato dal Coi

Rispetto all'anno precedente, aumenti sono stati riscontrati in Australia e Stati Uniti d'America (14%), come pure in Brasile (11%) e Canada (3%)

Olio Officina

Il mercato mondiale delle olive da tavola secondo quanto riportato dal Coi

Nell'ultimo rapporto diffuso dal Consiglio oleicolo internazionale è stata pubblicata una tabella in cui si evidenziano i dati commerciali delle olive da tavola nei primi otto mesi dell'anno di raccolta 2018/19 (settembre 2018 - aprile 2019). Secondo i dati, aumenti sono stati riscontrati in Australia e negli Stati Uniti (14%); Brasile (11%); e il Canada (3%), rispetto allo stesso periodo dell'anno agricolo precedente.

Per quanto riguarda l'UE, le acquisizioni intra-UE e le importazioni extra-UE sono aumentate rispettivamente del 4% e dell'1% nei primi sette mesi della campagna 2018/19 (settembre 2018 - marzo 2019) rispetto allo stesso periodo della campagna precedente.

Secondo le nuove disposizioni dell'Accordo internazionale sull'olio d'oliva e le olive da tavola, 2015, entrato in vigore l'1 gennaio 2017, per "campagna per la raccolta delle olive da tavola" si intende il periodo di dodici mesi dall'1 settembre di un anno al 31 agosto del successivo. Ai sensi dell'accordo del 2005, la campagna per le olive da tavola era la stessa di quella per l'olio da olive (da ottobre a settembre).

La foto di apertura è di Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter