Terra Nuda

“La chiameremo Vita” trionfa ad Acireale

Il Premio letterario “Poeta per caso” è stato assegnato allo scrittore Franco De Luca, per una narrazione che parte da un intreccio di vite e sentimenti, che si snoda dalla Napoli odierna al passato dell’entroterra campano, a Roccaspina

Ilaria Santomanco

“La chiameremo Vita” trionfa ad Acireale

“Il libro è nato all’ombra di un vulcano e ora è premiato all’ombra di un altro vulcano.” Con queste parole Franco De Luca ha ringraziato la giuria che gli ha conferito il premio letterario “Poeta per caso” per il suo ultimo libro La chiameremo Vita (Tullio Pironti Editore). La cerimonia ha avuto luogo nella piazza del Duomo di Acireale durante la serata dello scorso 9 luglio.

Franco De Luca si era già posizionato in testa alla classifica dei giudizi espressi dalla giuria tecnica, giudizio poi confermato dalla giuria popolare.
L’autore non è nuovo ai successi letterari. Il suo precedente romanzo, Niente finisce mai (Guida, 2012), aveva infatti meritato un riconoscimento, classificandosi secondo alla XVII edizione del premio letterario internazionale “Emily Dickinson”.

Nato a Portici, in provincia di Napoli, e laureato in Matematica, Franco De Luca (al centro nella foto in alto) si occupa di sistemi informatici presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Sommelier e amante di enogastronomia, riveste anche il ruolo di coordinatore didattico dell’Associazione Italiana Sommelier per la Campania.

La manifestazione, giunta quest’anno alla nona edizione, è nata da un’idea del professor Giacomo Trovato e mira a far emergere racconti editi, inediti e poesie, suddivise in varie categorie.

Premi speciali sono stati assegnati, per la letteratura, a Simonetta Agnello Hornby, scrittrice e avvocato palermitana, autrice di numerosi romanzi di successo, tradotti in tutto il mondo, e a Melinda Miceli, scrittrice e critico d’arte siracusana, impegnata nella valorizzazione della sua isola.

Per la carriera è stato premiato l’attore Marcello Perracchio, a tutti noto per la sua interpretazione del dottor Pasquano nella serie televisiva incentrata sui casi de Il Commissario Montalbano.

Altri riconoscimenti sono stati tributati, per il canto, al soprano Daniela Rossello, per l’arte al cantautore Ugo Mazzei e per il volontariato al sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini.

Iscriviti alle
newsletter