Terra Nuda

Olio di sansa, i sansifici in appoggio di Agrinsieme Calabria

Il Gruppo olio di sansa di Assitol si uniscono con il mondo olivicolo condividendo i motivi della manifestazione avvenuta nella mattinata del 4 dicembre

Olio Officina

Olio di sansa, i sansifici in appoggio di Agrinsieme Calabria

I sansifici sono al fianco degli olivicoltori e dei frantoiani, perché, come loro, sono colpiti dalla crisi del comparto. Lo afferma il Gruppo olio di sansa di Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, che si schiera al fianco del mondo olivicolo, messo in difficoltà dal binomio alta produzione-bassi prezzi, a cui si sono aggiunti gli effetti nefasti degli episodi di meteo estremo nelle ultime settimane.

In particolare, Agrinsieme Calabria stamattina ha organizzato una manifestazione a Lamezia Terme, agitazione di cui il Gruppo sansa condivide le ragioni. “Le aziende della sansa si sentono coinvolte dalle problematiche del settore, lasciato per troppi anni abbandonato a sé stesso – spiega Martucci – L’auspicio è che la crisi odierna diventi l’occasione giusta per il rinnovamento e per il rilancio”.

La sansa è un sottoprodotto della lavorazione delle olive in frantoio, impiegata per produrre olio alimentare. Quello che, erroneamente, si potrebbe considerare uno “scarto”, al contrario, è valorizzato dal lavoro delle aziende che trasformano la sansa e ne estraggono un olio destinato all’alimentazione e, in aggiunta, un combustibile solido di origine vegetale, con evidenti vantaggi ambientali.

La crisi attuale potrebbe far chiudere molti sansifici. “Un rischio che, purtroppo, stanno correndo anche tante imprese agricole – osserva il presidente del Gruppo sansa di Assitol -. È quindi giusto difendere insieme il settore, facendo sentire con forza la nostra voce”.

Si ringrazia per la notizia e per la foto di apertura Silvia Cerioli

Iscriviti alle
newsletter