Terra Nuda

La Settimana dell’Olio 2021. Torna l'appuntamento a Vieste con la quinta edizione

Tutto ha inizio lunedì 30 agosto e si prosegue fino a venerdì 3 settembre. Luogo dell'evento la baia di Marina Piccola, insieme con altri suggestivi scenari sparsi in tutto il territorio. Secondo l'assessore all’Agricoltura del Comune, Dario Carlino, si è puntato moltissimo sul prodotto che rappresenta la più importante produzione agroalimentare locale: l’olio extra vergine di oliva. Scelto "non solo per il suo valore in termini economici - ha precisato - ma anche per la grande rilevanza che riveste da un punto di vista culturale e paesaggistico"

Olio Officina

La Settimana dell’Olio 2021. Torna l'appuntamento a Vieste con la quinta edizione

È sempre l'assessore all'agricoltura Dario Carlino a precisare le ragioni di questa "Settimana dell'Olio" a Vieste: "Da subito abbiamo pensato di promuovere l’olio in tutti i modi possibili, favorendo l’incontro diretto tra produttore e consumatore, in un’ottica di filiera corta".

Ovviamente l’estate, con i numerosi visitatori che affollano la cittadina di Vieste, è il periodo ideale per organizzare un simile evento. "Lo si è fatto  portando in piazza tutte quelle attività di divulgazione e cultura di prodotto che consentono al consumatore di compiere acquisti consapevoli e di dare all’olio il valore che merita".

D'altra parte, prosegue Carlino, "si tratta di far conoscere le nostre aziende, la nostra produzione e creare percorsi di turismo lento ed esperienziale che permettano al visitatore di scoprire Vieste e tutto il suo territorio, non solo per il mare ma anche per gli oliveti e le attività connesse".

La Settimana dell’Olio dominerà la scena del nord della Puglia  con una serie di esperienze di gusto e di benessere, ma anche a partire dai paesaggi naturali e dalle bellezze di quella che viene definita "perla del Gargano".

Si tratta di un’edizione speciale, quella del 2021, perché segna un ritorno agli eventi in presenza, ovviamente in conformità con le linee guida sulla sicurezza, offrendo una molteplicità di iniziative, con un programma  ricco di nuovi e originali spunti.

Ci saranno gli immancabili rappresentanti del mondo agricolo e produttivo, come pure quelli delle istituzioni, senza con ciò trascurare i  nutrizionisti, come pure chef, sommelier, assaggiatori d'olio e semplici appassionati.

Sarà una cinque giorni di eventi nel segno della tutela e della valorizzazione di un territorio in cui si concentra una delle maggiori produzioni italiane.

La tradizione olivicola e olearia Vieste

Con una superficie olivetata di oltre mille e trecento ettari, e una produzione media annua di un milione di litri di olio extra vergine di oliva, il territorio di Vieste si colloca tra le realtà olivicole più importanti del Mediterraneo.

La Settimana dell'Olio sarà pertanto una utile occasione di confronto, approfondimento e formazione, con operatori del settore provenienti da tutta Italia, e senza dubbio una ghhiotta opportunità per i produttori.

E poi le occasioni non mancano anche per diverrtirsi e stare in forma, con incontri di yoga in uliveto, trekking, esperienze di pesca, aperitivi e concerti tra gli ulivi secolari, e tanti appuntamenti in frantoio e tante attività oliocentriche destinate ai bambini.

Che cosa ci sarà

Si parte dunque lunedì 30 agostoda uno dei luoghi simbolo della città di Vieste e dei suoi presidi secolari, il trabucco di Punta Santa Croce, con un’esperienza di pesca tradizionale con i maestri trabuccolanti accompagnata da una degustazione guidata di olio. E si continua la serata con gli assaggi bendati a cura di Antonio Giampietro, il presidente dell’Associazione "Talenti del gusto", realtà fondata nel novembre 2018 allo scopo 2018 di offrire percorsi di formazione ad assaggiatori con disabilità visiva e valorizzare la cultura gastronomica del territorio attraverso i sensi.

Nella giornata di martedì 31 agosto protagonista è lo sport e l’attività fisica, a cominciare dal risveglio con l’ormai consueta sessione di yoga in uliveto accompagnata da una piccola colazione a tema. E poi ancora, trekking nella necropoli Dauna di San Salvatore (VI-III sec. a.C.) e una serata a tu per tu con il nutrizionista per conoscere ed assaggiare piatti pensati per il benessere degli sportivi, sempre con un unico grande ingrediente protagonista: l’olio di Vieste.

In mattinata previsto anche un incontro con Monica Vaccarella e Roberta Ruggeri delConsorzio di Tutela Olio Extra Vergine di Oliva Veneto Dop: un approfondimento sull’esperienza di una realtà che raggruppa oltre cento tra produttori olivicoli e operatori della filiera e sulla necessità di fare sistema per raggiungere la giusta valorizzazione del prodotto.

Incontri in frantoio e laboratori alla scoperta dei migliori abbinamenti tra olio e cibo contraddistingueranno la giornata di mercoledì 1 settembre, che culminerà con lapresentazione del libro Il pelo nell’olio. Luoghi comuni, falsi miti e meriti del succo di olive, alla presenza degli autori Sabrina Pupillo e Cosimo Damiano Guarini.

Giovedì 2 settembre si tornerà in frantoio per svelare quelc he serve sapere intorno alla lavorazione delle olive, a partire da quel che diranno gli operatori del settore, continuando infine con gli assaggi guidati di oli extra vergini di oliva monocultivar a cura di Nicolangelo Marsicani, olivicoltore, frantoiano e proprietario del Frantoio Marsicani che da quasi un secolo si occupa di extravergine nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. La giornata proseguirà con una delle attività di maggior successo delle passate edizioni, il suggestivo concerto di musica classica tra gli ulivi.

In serata, un festival nel festival: la "Settimana dell’Olio" di Vieste ospiterà una tappa di CHIP, microfestival delle idee, il roadshow dedicato alle buone pratiche di innovazione sociale e culturale, per parlare di progetti innovativi nel settore olivicolo- oleario. Per finire, show cooking oliocentrico a cura dello chef Mario Falco, presidente dell’Associazione Cuochi Gargano e Capitanata.

L’agronomo Cosimo Damiano Guarini sarà nuovamente coinvolto in un evento dedicato alla conoscenza dell’olio venerdì 3 settembre, cui seguirà un corso di assaggio per bambini e la premiazione dell’azienda vincitrice del concorso “L’olio dei bimbi: il premio dei piccoli assaggiatori” con un riconoscimento attribuito da una giuria di piccoli degustatori al miglior prodotto in termini di sapore e packaging.

A chiudere la "Settimana dell’Olio" il talk “Olio a tutto tondo: qualità, gastronomia, territorio”.  Si alterneranno gli interventi del noto imprenditore oleario Nicolangelo Marsicani, e con lui Filippo Falugiani, presidente dell’Associazione internazionale Ristoranti dell’Olio e i rappresentanti di istituzioni e associazioni regionali.

Per tutte le cinque giornate la "Settimana dell’Olio" ospiterà il mercatino dei produttori e un workshop dedicato alla preparazione della pasta fresca tipica a cura dell’Associazione Culturale Comare Contente, insieme alla mostra itinerante “L’olio visto dai bambini”, realizzata in collaborazione con l’Associazione Commercianti Centro Storico.

Il programma nel dettaglio

30 AGOSTO 2021

Ore 18:00 - Esperienza di pesca dal Trabucco e degustazione guidata di olio in collaborazione con l’associazione La Rinascita dei Trabucchi storici.

Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

Ore 20.00 - Apertura mercatino dei produttoriore

Ore 20:30 - Workshop di pasta fresca tipica con le Comare Contente

Ore 21:30 - Assaggi bendati con Antonio Giampietro, Presidente dell’Associazione Talenti del gusto.

Posti limitati.

31 AGOSTO 2021

Ore 07:00 - Yoga in ulivetoore

Ore 11:00 - “Fare sistema: opportunità di crescita per il territorio”. L’esperienza del Consorzio di tutela olio extra vergine di oliva Veneto Dop.

Interverranno Roberta Ruggeri, responsabile promozione e valorizzazione Consorzio di Tutela Olio Extra Vergine di Oliva Veneto Dop, e Monica Vaccarella, produttrice olio extra vergine di oliva Veneto Dop. Seguiranno assaggi guidati.

Ore 17:00 - Trekking nella necropoli di San Salvatore in compagnia di Roberto Dirodi, geologo e olivicoltore

Ore 20.00 - Apertura mercatino dei produttori

ore 20:30 - Workshop di pasta fresca tipica con le Comare Contente

Ore 21:30 - “Olio & sport: a tu per tu con il nutrizionista”.

Assaggio di preparazioni oliocentriche per sportivi.

1 SETTEMBRE 2021

Ore 11:30 - Tipicità di Puglia in frantoio con Paolo Leoci de L’accademia dei tipici.

Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

Ore 18:00 - Abbinamenti olio – cibo.

A cura di Giuseppe Cupertino, Sommelier dell’olio e Presidente Fondazione Italiana Sommelier Puglia

Ore 20.00 - Apertura mercatino dei produttoriore

Ore 20:30 - Workshop di pasta fresca tipica con le Comare Contente

Ore 21:30 - Presentazione del libro Il pelo nell’olio. Luoghi comuni, falsi miti e meriti del succo di olive, alla presenza degli autori Sabrina Pupillo e Cosimo Damiano Guarini, modera Toni Augello

2 SETTEMBRE 2021

Ore 10:00 - La lavorazione delle olive in frantoio e assaggi guidati di oli extra vergini di oliva monocultivar a cura di Nicolangelo Marsicani

Ore 17:30 - Concerto di musica classica e aperitivo tra gli ulivi.

Posti limitati, prenotazione obbligatoria

Ore 20:00 - CHIP, microfestival delle idee. Progetti innovativi nel settore olivicolo- olearioore

Ore 20:00 - Apertura mercatino dei produttoriore.

Ore 20:30 - Workshop di pasta fresca tipica con le Comare Contente

Ore 21:30 - Show cooking oliocentrico a cura dello chef Mario Falco, Presidente dell’Associazione Cuochi Gargano e Capitanata

3 SETTEMBRE 2021

Ore 10:00 - “L’ulivo: conosciamolo, ci donerà i frutti migliori”.

A cura dell’agronomo Cosimo Damiano Guarini

Ore 17:00 - Corso di assaggio per bambini e concorso “L’olio dei bimbi: il premio dei piccoli assaggiatori”.

Ore 20.00 - Apertura mercatino dei produttori

Ore 20:30 - Workshop di pasta fresca tipica con le Comare Contente

Ore 21:00 - Premiazione azienda vincitrice del concorso “L’olio dei bimbi: il premio dei piccoli assaggiatori”.

Ore 22:30 - Talk “Olio a tutto tondo: qualità, gastronomia, territorio”. Interverranno Nicolangelo Marsicani, olivicoltore e frantoiano, Filippo Falugiani, Presidente Associazione Internazionale Ristoranti dell’Olio e i rappresentanti di AIRO, Associazione Città dell’Olio e Regione Puglia

In apertura, foto di Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter