Terra Nuda

Un frantoio chiavi in mano

Un grande successo per il Centro di eccellenza per l'olio d'oliva di Gea, che firma un contratto con il più grande oleificio nel Regno dell'Arabia Saudita. Il progetto supera i tre milioni di euro e offre una soluzione integrata che comprende ingegneria civile, automazione, processi, formazione e macchinari. L’iniziativa ha permesso di combinare gli sforzi di diversi costruttori di macchinari spagnoli per configurare una soluzione integrale per la National Agricultural Development Company, uno dei più grandi gruppi di produzione agricola del Medio Oriente e del Nord Africa

Olio Officina

Un frantoio chiavi in mano

La gioia è più che comprensibile. Infatti in una nota stampa diffusa per conto di GEA Olive Oil, si manifesta in maniera palpabile l’orgoglio nell’annunciare la firma di uno dei più grandi contratti realizzato per la costruzione e fornitura di attrezzature industriali del più grande oleificio situato in Arabia Saudita, per un valore dell’operazione che supera i tre milioni di euro.

Il progetto guidato da GEA ha permesso di combinare gli sforzi di diversi costruttori di macchinari spagnoli per configurare una soluzione integrale, praticamente un frantoio "chiavi in ​​mano". Il contratto ha siglato con la National Agricultural Development Company (NADEC) uno dei più grandi gruppi di produzione agricola del Medio Oriente e del Nord Africa. 

NADEC è il più grande produttore di olio di oliva biologico nel Regno dell'Arabia Saudita e in Medio Oriente, e il progetto cui si fa riferimento è situato ad Al-Jouf e ha come obiettivo 5 milioni di olivi in agricoltura biologica in una singola azienda agricola di 3000 ettari. Tale progetto è il frutto della lunga e proficua collaborazione e relazione tra il gruppo NADEC e il gruppo GEA nei processi alimentari, e in particolare è nel ramo dei prodotti lattiero-caseari che ha manifestato il successo della prima fase del Progetto.

La seconda fase del progetto comprende invece un'espansione dell'impianto per l'olio d'oliva installato con successo già nella prima fase, nel 2016. La nuova cooperazione tra il gruppo NADEC e il gruppo GEA comprende l’ingegneria civile, l’ingegneria dell'automazione, nonché i processi e tutte le attrezzature industriali necessarie. 

"Diamo a NADEC una soluzione differenziata e integrata dalle mani di un unico fornitore", spiega Rafael Cárdenas, capo del Centro di eccellenza per l'olio d'oliva di GEA, con sede a Úbeda, in Spagna.

Una volta completato il processo di costruzione, questo impegno porterà al più grande e moderno frantoio in Asia, a conferma della leadership globale di GEA quando si tratta di progetti di grandi strutture operative legate all’olio d'oliva.

Il Gruppo GEA genera quasi 500 posti di lavoro diretti nella penisola iberica e ha otto centri di lavoro in Spagna e Portogallo, situati in importanti centri economici come Madrid, Barcellona, ​​Valencia, Huelva, Ubeda, Vigo e Lisbona. Inoltre, Gea è quotata alla borsa tedesca MDAX (G1A, WKN 660 200). 

GEA Iberia in particoare sviluppa un'intensa attività durante tutto , per migliorare la conoscenza del settore olivicolo a livello internazionale e per organizzare e sostenere azioni di formazione rivolte ai professionisti del settore dell'olio d'oliva.

Iscriviti alle
newsletter