Visioni

La cultura della prevenzione

Alfonso Pascale

 L’Ue non sta facendo una bella figura nella gestione della vaccinazione anti-pandemica. Ed è plausibile che potrebbe fare una brutta figura anche nella futura gestione della ripresa.

Prima che monti la narrazione populista e sovranista anti-europea, la causa va chiarita.

L’architettura istituzionale dell’Ue non prevede un potere esecutivo dotato delle risorse e delle competenze per definire la politica vaccinale.

Inoltre, gli stati membri hanno imposto dei vincoli alla Commissione nella gestione del negoziato con le società farmaceutiche: costo dei vaccini, responsabilità delle società farmaceutiche e tempi del negoziato. E per rispettare tali vincoli, la Commissione ha commesso alcuni errori nel negoziato con le imprese che producono i vaccini.

Per quanto riguarda la gestione della ripresa post-pandemica, va chiarito un ulteriore aspetto. Next Generation EU è un programma ad hoc, destinato ad esaurirsi con il superamento della pandemia. Inoltre, mentre si attuerà tale programma, sarà ripristinato il patto di stabilità, al momento solamente sospeso.

Come si possono prevenire questi fortissimi limiti nell’azione dell’Ue?

L’unico rimedio è il completamento democratico e funzionale dell’integrazione europea.

Si tratta di modificare il Trattato per avere finalmente due nuove condizioni:

1) un governo dell’Unione, indipendente dai governi nazionali e sottoposto al controllo del potere legislativo, oltre che quello giudiziario;

2) un bilancio unionale indipendente dagli stati utilizzabile per produrre beni pubblici unionali e non solamente per aiutare gli stati a superare crisi specifiche.

Se tali questioni non si discutono adesso e non si passa ai necessari rimedi, ci troveremo con gli stessi problemi, quando avremo altre crisi pandemiche o ambientali.

La cultura della prevenzione è una cultura eminentemente riformista.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter