Esperienze pagina 4 di 24

Nel Salento va di moda appiccare incendi nelle campagne

Contrariamente al solito, in questo 2021 l’opera dei piromani sta diventando una vera e propria missione. C'è massima attenzione nel dar fuoco agli olivi, ma anche altre colture non vengono risparmiate. È un fenomeno che sembra non interessare le Istituzioni, non essendoci alcuna attività di vigilanza e controllo sul territorio

Olio Officina


Un monocultivar Peranzana che ha per nome BioOrto

SAGGIO ASSAGGIO. Un olio profumato ed equilibrato, prodotto ad Apricena, nel Parco nazionale del Gargano, dalla famiglia Passalacqua, che oltre a produrre un extra vergine a partire dall'oliva simbolo del territorio, ponendo grande attenzione alle peculiarità sensoriali, si impegno a tutto tondo anche nella produzione di ortaggi secondo le logiche dell'agricoltura biologica

Sabrina Pupillo


Vaccini, ragioniamoci sopra. Con un quesito: la letteratura scientifica è vera, falsa, politicizzata?

È un argomento delicatissimo sul quale non è facile prendere delle decisioni. D’altra parte la pandemia SARS-CoV2 ci ha messo duramente alla prova. In questo articolo, l’autore, un biochimico della nutrizione, ha cercato di stare entro i termini dell’assoluta legalità e scientificità, lanciando tuttavia un messaggio di attenzione. E un consiglio, a Draghi, di inserire nel Comitato Scientifico esperti non politicizzati, individuati fra alcuni prestigiosi scienziati stranieri, selezionati sulle reali dimensioni scientifiche di curriculum, pubblicazioni e indipendenza

Massimo Cocchi


Il terreno agrario è qualcosa di vivo

Punto di riferimento internazionale delle conoscenze in materia di chimica organica è stato, nell’Ottocento, Marcelin Berthelot, il quale ci fece comprendere l’importanza dei microrganismi del suolo. Nello stesso secolo, e in quello successivo, il pedologo Milton F. Whitney tracciò a sua volta le linee fondamentali di quella che si potrebbe chiamare anatomia e fisiologia del suolo. Da lì in avanti emerse nettamente l’idea che il suolo sia da ritenere a tutti gli effetti materia vivente. Eppure oggi qualcuno, ignorando evidentemente la storia, trascura queste evidenze scientifiche già acquisite da lungo tempo

Alfonso Pascale

Quanto sono buoni i Peperoncini farciti al formaggio a firma Fratelli De Andreis

SAGGIO ASSAGGIO. Il marchio di riferimento è “Olio & Orti”, e si comprende bene il perché: da una parte l'olio, dall'altra tutto ciò che va a finire sott'olio: delizie pure dal sapore delicato, con tutti gli ingredienti ben amalgamati tra loro, in perfetto equilibrio gustativo e tattile

Luigi Caricato


È Giacomì, il monovarietale Coratina di Masseria Pezze Galere

SAGGIO ASSAGGIO. Il nome dell'olio fa riferimento a Giacomo Oronzo Semeraro, che nel 1859 iniziò ad impiantare alcuni olivi secolari nel suo terreno posto ai piedi dei colli di Cisternino. Ora, a distanza di anni, c'è Giacomo Francesco Semeraro, che insieme alla moglie Alba Guarini e al figlio Giacomo, coltiva 3 mila olivi ripartiti in 5 varietà su 26 ettari, tra cui la imbattibile oliva che prende nome da Corato

Renzo Ceccacci


Le Donne dell’Olio puntano sulle donne chef, con Extra Cuoca

Si tratta del primo contest nazionale dedicato a chi opera professionalmente in cucina e si impegna nel valorizzare gli extra vergini di qualità. Così, con un accordo strategico con l’Ercole Olivario, si sta procedendo con il mettere in risalto i talenti femminili emergenti, anche attraverso un corso di alta formazione sulle caratteristiche sensoriali degli oli, nonché sulle loro proprietà nutrizionali e sulle tecniche di cucina più efficaci

Olio Officina


C’è eleganza e accoglienza al Decanter Cantina Pop

RISTORANTE OLIOCENTRICO. A Lugano, un locale di grande appeal in un ambiente raffinato e invitante in cui il comune denominatore è innanzitutto l’amore per il vino e per le migliori bollicine, ma dove trova spazio anche un extra vergine istriano prodotto sulla costa adriatica, fra l’insenatura di Daila e Punta Salvore. Padrone di casa è Steve, sempre in prima fila nel proporre il meglio, avvalorato anche dal team in cucina e in sala

Paola Cerana

Una sfida tutta al femminile: Embrace, di Evo Sicily

LO PRODUCO, LO RACCONTO. Protagoniste due donne, due mamme legate dalla passione e dall’amore per l’olio e il vino: Carmen Bonfante e Giusy Gambini. Il loro olio extra vergine di oliva Igp Sicilia viene prodotto a Campobello di Mazara ed è un forte richiamo alle origini che si traduce in un monovarietale Nocellara del Belice. Tante le parole chiave, tutte con la lettera iniziale “e”: eleganza, evoluzione, equilibrio, eticità, eccellenza, ecosostenibilità. In una parola: Embrace

Olio Officina


Il Calmasino supera la prova del nove con le insalate

SAGGI ASSAGGI. Un olio frutto di un blend multivarietale adatto a molteplici impieghi, perché versatile, ma soprattutto molto adatto con le insalate, laddove non sempre tutti gli extra vergini riescono con efficacia. Ha un buon effetto condente, il che implica la possibilità di non versarne tanto e restare in forma

Maria Carla Squeo


Questo extra vergine è molto Felice ed è l’Evo più nordico del Mediterraneo

SAGGI ASSAGGI. Siamo nel Garda, un territorio celebre e tanto decantato. In un'areale che ricade nella Dop Garda con menzione geografica aggiuntiva "Bresciano". A firmarlo è la Cooperativa agricola San Felice del Benaco, detta anche "la Verità"

Alessia Cipolla


Le Gocce d’Oro nella versione Fresco di Macina

SAGGI ASSAGGI. In Toscana, a Lucca, la storia di una famiglia che vanta ben 120 anni di attività nel settore oleario. I Rocchi. Tra le varie referenze abbiamo recensito un extra vergine che viene imbottigliato nel periodo della frangitura

Francesco Caricato

Non sottovalutiamo l'olio di semi di vinacciolo

SAGGI ASSAGGI. Se solo si chiamasse con un nome diverso, “olio di semi d’uva”, per esempio, sarebbe molto più attrattivo e fascinoso, e tutti, ma proprio tutti, ne comprenderebbero il reale valore nutrizionale. E voi? Lo avete mai provato? Noi lo abbiamo fatto, scegliendone uno a firma Pietro Coricelli 

Silvia Ruggieri


È vero che l'olio extra vergine di oliva fa bene al cervello?

Sembrerebbe proprio di sì, ma non è soltanto l'olio di cui ci nutriamo d'abitudine ad apportare sicuri benefici contro l'invecchiamento neurale. L’idrossitirosolo, componente responsabile di questa evidenza scientifica, è presente pure, e in abbondanza, anche negli scarti di lavorazione. Quindi gli anziani sono coloro che possono beneficiarne in via preventiva. I risultati pubblicati su Faseb Journal sono stati dimostrati da una équipe di ricercatori del Cnr e della Università della Tuscia

Olio Officina


C'è il biometano per la transizione agro-ecologica

Le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza, se adeguatamente utilizzate, sono un'opportunità straordinaria. Sono 1500 gli impianti produttivi di biogas agricolo in Italia, da cui si ricavano circa 10TWh di energia elettrica, e ai quali si stanno affiancando impianti di produzione di biometano anch'esso agricolo

Marcello Ortenzi


La perfezione è un concetto difficile da percepire quando si tratta di giardinaggio

Da una parte qualcosa di completamente folle nelle scelte, ma sempre alla ricerca della perfezione. Dall'altra, un ordine zen, talmente rigoroso, da non intravedere mai disordine. Nulla fuori posto. Di tutto molto poco, ma ordinato. Poi un nuovo corso, con una rivoluzione che va di pari passo fra arte e giardinaggio. Quale perfezione perseguire? I sensi. L’olfatto, la vista, il gusto. “L'imperfezione è perfezione nascosta”

Stefania Morgante

Quest'olio lo produce un eroe dell’olivicoltura estrema d’alta quota

SAGGI ASSAGGI. È l’olio extra vergine di oliva che possiamo definire della "testimonianza". Ci racconta di un mondo che non sa rinunciare a coltivare i campi, anche se su terreni scoscesi e impervi. È prodotto ad Aurigo, un micro comune di sole 335 anime in provincia di Imperia, da Domenico Ranisio

Luigi Caricato


Il turismo dell’olio ha ora il suo punto di riferimento in un consorzio

Chiamateli pure olivicoltori ospitali, se volete. Donne e uomini che si dedicano alla coltivazione degli oli, impegnati a ricavarne olio dalle olive prodotte. L’idea che caratterizza e rende unico tale consorzio è l'aver puntato a valorizzare gli oli attraverso i territori e le imprese effettivamente radicate nei luoghi di produzione. Il punto di forza e di distinzione sono pertanto le attestazioni Dop e Igp, nonché Bio, in quanto sono proprio le certificazioni a premiare l’elemento territorialità

Olio Officina


La storia in bottiglia. Il Dop Garda Orientale del Marchese di Canossa

SAGGI ASSAGGI. Dagli olivi in gran parte della cultivar Casaliva si ricava un extra vergine elegante e fine, delicato. Si presta a molteplici impieghi, ma è perfetto con insalate verdi a foglia tenera o con bigoli con ragù d’anatra

Francesco Caricato


Esistono in Italia politici e burocrati competenti in agricoltura?

Ci scrive dalla Sicilia l’agronomo Nicolò Marretta, subito dopo aver partecipato a un webinar sul microbiota dell’olivo organizzato dal Crea, segnalandoci una confidenza per nulla affatto secondaria e tessendo gli elogi (meritati) del direttore generale dell’assessorato all’agricoltura Dario Cartabellotta. Ecco perché riteniamo importante questa testimonianza

Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter

L’effetto traino del Sirena d’Oro per dare valore agli oli Dop

In Italia tutti vogliono che l’olio extra vergine di oliva sia “italiano”, ma solo a parole, in realtà. Perché quando si trovano davanti a uno scaffale si lasciano perlopiù sedurre dal prezzo, trascurando di fatto i territori. Intanto, per chi voglia destreggiarsi tra le produzioni provviste di attestazione di origine, è possibile prendere delle aziende finaliste

Olio Officina


Le meduse? Sono buonissime. Povere di calorie e grassi, ricche di antiossidanti

Avete voglia di soddisfare ogni tipo di curiosità, anche quelle più insolite? Allora scaricate gratuitamente, e leggete, un libro edito dal Cnr, dove sono riportate le prime ricette “stellate” in stile occidentale, tutte a base di meduse. Il loro uso alimentare non è ancora autorizzato, d'accordo, ma intanto alcuni ricercatori, aiutati da alcuni chef, ci aiutano a farci cambiare idea intorno a queste creature marine, non più nemiche odiate, ma addirittura preziose risorse alimentari da non sottovalutare

Olio Officina


Fino a che punto possono cambiare i nostri gusti alimentari?

Quando parliamo di cibo spesso dimentichiamo che cambiano i gusti di epoca in epoca, di luogo in luogo. I gusti sono influenzati dalle abitudini e dalle tradizioni, ma anche il nostro DNA influisce. Esistono, nella popolazione, i "supergustatori", ma questi sono pochi e non influenzano in ogni caso il gusto generale dei consumatori. Il naso vince sempre su tutti i sensi, quando proviamo piacere per il cibo. Scopriamo perché  

Olio Officina


Non solo cornoletame ma anche discriminazioni nel ddl sul biologico

L’agricoltura biologica è cosa ben diversa da quella biodinamica. Mentre l’agricoltura biologica è disciplinata da regole approvate e aggiornate dall’Unione europea, quella esclusivamente biodinamica, che non sia anche biologica, non è soggetta alle stesse norme. La certificazione biodinamica è gestita dalla multinazionale tedesca “Demeter” e come tale non è regolamentata a livello europeo come quella del biologico. Si tratta di un marchio privato commerciale che opera in un settore indefinito

Alfonso Pascale

Cozze al gratin rivisitate

RICETTA OLIOCENTRICA. Una ricetta facile e veloce. A presentarla ai nostri lettori un economista, cuoco per diletto. Si parte da una ricetta tradizionale, ma con qualche novità, come, per esempio, l’inserimento di aromi quali i semi di finocchio e il timo. Vediamo, nel dettaglio

Massimo Occhinegro


La Trimurti gastronomica di Noto

RISTORANTI OLIOCENTRICI. Tre attività - a Noto, in Sicilia - con l’olio Bufalefi al centro di tutto, un extra vergine capace di "mettere i sapori sull’attenti”. Ed ecco dunque, in ordine di esordio: Cantina con uso di cucinaOrto di Santa Chiara Landolina & Modica aperitives. Protagonista il buon cibo del territorio, accompagnato da oli, vini e birre della prestigiosa e storica azienda siciliana Modica di San Giovanni

Alessandro B. Modica


Mai provato l'olio dei monaci benedettini camaldolesi?

SAGGI ASSAGGI. A Bardolino, in provincia di Verona, l'extra vergine dell'Eremo San Giorgio, ottenuto da olive Casaliva, Frantoio, Raza, Trep e Leccino. Un fruttato medio leggero ideale con creme di verdure e con un piatto tipico del territorio nel quale l'olio viene prodotto: risi e bisi

Maria Carla Squeo


Dalla sansa di olive un giacimento di salute: l’oleocantale

Che senso ha banalizzare una materia prima di grande pregio per produrre biogas per usi industriali quando, al contrario, la sansa rappresenta una ricchissima fonte di preziose sostanze di elevato valore nutrizionale? Oltretutto, i polifenoli presenti in essa sono gli altri interessanti composti dotati della capacità di inibire la crescita di microrganismi. Tutto ciò che è riconducibile all’oliva porta con sé vantaggi per la salute

Massimo Cocchi