Terra Nuda

Anche l’olio vuole la sua parte: al via il corso per imparare a degustarlo

L’Università di Bologna, in collaborazione con SerInAr, è pronta ad inaugurare il corso per aspiranti assaggiatori e assaggiatrici di oli da olive. L’iniziativa prevede una serie di lezioni teoriche e pratiche, come esercitazioni sensoriali e assaggi guidati, per comprendere e conoscere a fondo il prodotto in questione

Olio Officina

Anche l’olio vuole la sua parte: al via il corso per imparare a degustarlo

Il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna collaborerà con SerInAr, Servizi Intergrati d’Area, per formare assaggiatori e assaggiatrici di oli da olive.

Il corso avrà inizio il 19 gennaio 2022, con una durata di 36 ore, articolato in 11 pomeriggi di formazione.

Le lezioni verteranno sui numerosi aspetti che delineano l’olio, da quelli agronomici a quelli di natura giuridica e di regolamentazione.

Una parte consistente dell’iter formativo sarà dedicata alla pratica. Gli studenti si rapporteranno con l’olio attraverso assaggi guidati e prove volte a riconoscere gli aspetti sensoriali, quali note di piccante, fruttato e amaro che definiscono l’identità del prodotto, ed eventuali difetti.

Ai partecipanti, una volta superate le prove pratiche, verrà consegnato l’attestato per l’idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio da olive, grazie al quale è possibile iscriversi all’Elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva extra vergini e vergini.

Il corso si svolgerà in osservanza delle regole in materia di sicurezza sanitaria; quindi, risulta necessario possedere il Green Pass.

Le sedi ospitanti le lezioni saranno: la Mediateca di San Lazzaro di Savena e la Sala sensoriale del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, Distal, dell’Università di Bologna.

Si ringrazia la professoressa Tullia Gallina Toschi per la notizia

Foto in apertura di Olio Officina©

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.