Terra Nuda

Un premio da cinquemila euro alla fattoria sociale più virtuosa con il Progetto Welfare Index

Con l’obiettivo di incentivare la cultura del benessere e della tutela delle categorie deboli all’interno delle aziende, l’iniziativa promossa da Generali Italia è giunta alla sua settima edizione. Tra le realtà che decideranno di aderire, in modalità totalmente gratuita, ne sarà individuata una in particolare, capace di distinguersi, a cui verrà assegnata una importante somma di denaro da poter investire nelle proprie attività produttive

Olio Officina

Un premio da cinquemila euro alla fattoria sociale più virtuosa con il Progetto Welfare Index

È giunto alla settima edizione il Progetto Welfare Index Pmi con lo scopo di promuovere la cultura del welfare aziendale nelle piccole e medie imprese.

Una sezione speciale è dedicata agli operatori dell’Agricoltura Sociale.

L’iniziativa è promossa da Generali Italia con la collaborazione di Confindustria, Confagricoltura, Confartigianato e Confprofessioni e il supporto della Rete Fattorie Sociali.

Le scorse edizioni hanno visto un’importante partecipazione delle realtà associate alla Rete che, anche quest’anno, ha confermato l’adesione al progetto.

Per partecipare è sufficiente cliccare qui e compilare il questionario direttamente online entro il 15 giugno 2022.

La partecipazione all’indagine è totalmente gratuita e protetta dalle regole di riservatezza.

L’iniziativa si concluderà con un evento pubblico nel quale saranno presentati i risultati della ricerca e premiate le imprese con le migliori pratiche nel welfare aziendale.

Come lo scorso anno, tra le Fattorie Sociali che parteciperanno all’iniziativa ne sarà premiata una particolarmente virtuosa a cui verrà assegnato un premio di € 5.000,00, da investire nelle attività della fattoria stessa.

In apertura, foto di Olio Officina©

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.