Festival

Venerdì 18 marzo appuntamento a Milano per la premiazione dei vincitori del contest Le Forme dell’olio

Il prestigioso concorso, che si è esteso nel tempo anche all’aceto e che ha aperto una finestra sui migliori designer, che lavorano per portare una visione nuova e per interpretare gli oli in un’ottica discontinua e diversa rispetto al passato, si dà appuntamento a Olio Officina Festival 2022 a Milano. Ecco tutti i premiati con le considerazioni del presidente della giuria, il food designer Mauro Olivieri

Olio Officina

Venerdì 18 marzo appuntamento a Milano per la premiazione dei vincitori del contest Le Forme dell’olio

Mettete in agenda questa data, venerdì 18 marzo. L’appuntamento è nella città di Milano presso il Palazzo delle Stelline in Corso Magenta 61.

A partire dal pomeriggio ci saranno le premiazioni della nona edizione delle Forme dell’olio, della quarta edizione delle Forme dell’aceto e della terza edizione Forme Design- Designer dell’anno.

CLICCATE QUI PER SCARICARE IL PDF CON L’ELENCO DI TUTTI I PREMIATI

In occasione di Olio Officina Festival sarà disponibile il tabloid di Oof special edition, dedicato interamente al design e al packaging.

In questa pubblicazione comparirà, tra l’altro, l’intervista al presidente della giuria, Mauro Olivieri.

Inoltre, gli abbiamo chiesto:

In tutte le edizioni del contest Le Forme dell’olio e Le Forme dell’aceto cui hai partecipato - dapprima come giurato, poi come presidente della Giuria - che idea ti sei fatto? 

“Siamo alla decima edizione di Le forme dell’olio e dell’aceto e mi preme rimarcare il grande contributo positivo che questa iniziativa ha dato al mondo dell’olio e, a seguire, a quello dell’aceto affrontando diversi temi. 

Dare forma a un prodotto esprime perfettamente la necessità di dare una fisionomia argomentando nella sua specificità il risultato di un processo progettuale.

Dare la giusta percezione nel definire l’olio, eleva il prodotto stesso e questo nel passato non è stato o lo è stato poco, preso in considerazione.

Oggi possiamo dire che l’attenzione si è alzata e in alcuni casi addirittura ha contribuito a indagare nuovi percorsi e processi della narrazione, unendo competenze, contributi, ricerca e risorse.

Grazie a questa iniziativa si è offerta una opportunità per aprire un dialogo che aiutasse tutti gli attori in campo a individuare nuove prospettive del progetto e auspico che questa sollecitazione offra ancora nuovi stimoli ai produttori affinché siano sempre più attenti al proprio tempo che cambia, cercando di anticiparlo con idee sempre più mirate a dare dignità e espressione all’olio e all’aceto”.

Non mancate all’appuntamento perché saranno presenti sia diversi componenti della giuria, che degli importanti designer, tra cui i vincitori del premio Designer dell’anno dell’agenzia CabelloxMure, Isabel Cabello, Ana Mura e Enrique Moreno.  

Se volete avere informazioni, scrivete a posta@olioofficina.com e prenotate la vostra presenza.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter