Terra Nuda

Osservatorio Coi, una panoramica sui prezzi dell’olio da olive

Il 60% della produzione mondiale di olio da olive proviene da Italia, Spagna e Grecia. I prezzi dettati da questi mercati incidono su quelli degli altri Paesi produttori, determinandone una serie di aspetti. In Italia, nella provincia di Bari, attualmente il prezzo medio per l’extra vergine è stimato a circa 413 euro per 100 chili, un costo inferiore del 14% rispetto allo scorso anno

Olio Officina

Osservatorio Coi, una panoramica sui prezzi dell’olio da olive

L’Italia, con la provincia di Bari, la Grecia con Chania e Jaén, in Spagna, sono i mercati dell’olio da olive più rappresentativi dell’Unione europea e coprono più del 60% della produzione mondiale di olio da olive.

I prezzi in questi tre paesi, in particolare in Spagna, hanno un impatto sugli altri paesi produttori e soprattutto sugli oli che intendono esportare.

Dalla campagna 2011/2012 alla campagna 2020/2021, l’olio extra vergine di oliva a Jaén è costato meno di 220,6 euro per 100 kg per il 25% del tempo indicato, e sempre per il 25% della fascia temporale di interesse ha superato i 325,2 euro per 100 kg.

Il prezzo medio in questo periodo è stato di circa 277,7 euro per 100 kg. I prezzi massimi e minimi sono stati rispettivamente di 423 e 174,3 euro per 100 kg.

Gli ultimi dati del Coi, Consiglio Oleicolo Internazionale, collocano l’olio extra vergine di oliva a 333,5 euro per 100 kg (+31,2% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente).

I prezzi dell’olio di oliva raffinato a Jaén, Spagna, si sono attestati a 301 euro per 100 kg (+53,1% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente).

I dati relativi all’olio italiano, nella provincia di Bari, riportano che l’extra vergine è costato meno di 321 euro per 100 kg per il 25% del periodo di riferimento, e, sempre per il 25% del tempo, ha superato i 509 euro per 100 kg.

Il prezzo medio in questo periodo è stato di circa 419,5 euro per 100 kg. I prezzi massimi e minimi sono stati rispettivamente di 614 e 221 euro per 100 kg.

Gli ultimi dati del Coi collocano l’olio extra vergine di oliva a 413 euro per 100 kg (-14% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente).

A Chania, l’extra vergine è costato meno di 240 euro per 100 kg per il 25% della fascia temporale, e ha superato 301 euro per 100 kg per il 25% del periodo di interesse.

Il prezzo medio in questo periodo è stato di circa 269,7 euro per 100 kg. Il prezzo massimo e quello minimo sono stati rispettivamente di 388 euro e 182 euro per 100 kg.

Gli ultimi dati del Coi collocano l’olio extra vergine di oliva a 320 euro per 100 kg (+28,8% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente).

Gli ultimi dati relativi al prezzo dell’extra vergine di oliva a Trás-os-montes-Portogallo, in Portogallo, lo collocano a 320 euro per 100 kg.

L’extra vergine di oliva dalla Tunisia, ha registrato un calo nella campagna 2019/2020, arrivando a 192 euro per 100 kg nel settembre 2020.

La media dell’annata agraria era di 228,7 euro per 100 kg, mentre nell’annata 2020/2021 era di 328,1 euro. Il prezzo dell’extra vergine nel settembre 2021 era stimato a 310 euro per 100 kg.

In Turchia, invece, a dicembre del 2018, l’extra vergine era stimato a 263 euro per 100 kg.

In apertura, foto di Olio Officina©

TAG:

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.