Oliocentrico

Oliocentrico N. 13

Oliocentrico N. 13

In questo numero si è scritto delle azienda agricola Fratelli Quarto e Salvatore Mauro, come di Bottles Chelsea, Frantoio Giovanni Batta, Guido 1860, Monini, Nicola Pantaleo, Primoli, Secop Edizioni e della Società Agricola Biorussi. L'oleofilo del mese è il presidente dei sommelier Ais Antonello Maietta

Avete mai mangiato uno spaghettone fresco? Un giovane chef di talento che lavora a Londra, vi ha aggiunto dell'aglio di Lautrec, l'olio extra vergine di oliva Dop Monti Iblei “Senia”, la salsa alle erbe e le cime di rapa. Lo chef si chiama Antonio Minuti, è siciliano e fino al momento che ha preceduto il lockdown era impegnato al Bottles Chelsea, che è poi il ristorante "oliocentrico" del mese. Non perdete l'editoriale del direttore Luigi Caricato: "Esercizi di ammirazione".

La rubrica "Lo produco, lo racconto", ovvero l'auto recensione è stata affidata a Carmela Chimento e al suo Olio Mauro, in Calabria.

 Il "Ritratto di oleofilo" vede protagonista il presidente nazionale di Ais, il sommelier Antonello Maietta.  E, altro aspetto non trascurabile, la rubrica sul design, "Le Forme dell’Olio" mette in evidenza la prestigiosa linea Dop e Igp di Primoli. Questo e altro, su Oliocentrico 13. Per esepio in "Altre storie" gli aromatizzati Macchia Rotonda - Profumi del Gargano, della Società Agricola Biorussi, e, "Il libro del mese"che questa volta ha per tutolo: Olivicoltura a Bitonto nel XV secolo. Terre, uomini, produzioni.

Iscriviti alle
newsletter