Oliocentrico

Oliocentrico N 25

Oliocentrico N 25

Questa volta è proprio un numero speciale, interamente dedicato al Milan International Olive Oil Award. Nella rubrica “saggi assaggi” i sei oli più votati dalle sei giurie del contest. E poi, immancabile, il  “Dizionario dell’Olio”: questa volta la voce presa in considerazione non è un vocabolo qualsiasi, ma un neologismo, oliere, utilizzato per indicare l’assaggiatore d’olio

L’editoriale di Luigi Caricato è da leggere, perché spiega le ragioni del contest Milan International Olive Oil Award. La chiave di lettura è stata non la semplice qualità degli extra vergini, ma la qualità durevole, valutando pertanto tutti quegli oli dalla shelf-life più estesa.

 Ecco gli oli recensiti nella sezione “Saggi Assaggi”: Masserie di Sant'Eramo – Monocultivar Nocellara, Contrada Difesa - Antica proprietà Tomaselli Bio - Igp Sicilia, Le Creve - Dop Garda, Dominus Cosecha Temprana, Sabino Basso – Ravece, Laudemio Fattoria di Volmiano.

C’è poi la consueta rubrica del “Dizionario dell’Olio” e la voce presa in considerazione non è un vocabolo qualsiasi, ma un neologismo, oliere, utilizzato per indicare l’assaggiatore d’olio. Questa rubrica è a firma di Daniela Marcheschi. Leggetela.

Poi ci sono i “Ritratti di Oleofili”, con alcuni tra i protagonisti del Milan International Olive Oil Award, ed esattamente:Emanuele Siena, Salov: Filippo Berio e Sagra; Marco Tamagnini e Piero Prenna, San Patrignano; Roberto Sassoni, Carapelli; Cristina Santagata, Santagata 1907; Enrico Novaro, Olio Novaro; Francesco Di Mino, Di Mino Francesco; Alberto Galluffo, Az. Agr. Alberto Galluffo; Mariella, Az. Agr. Bonanno Domenico; Andrea Michele De Cesare, Il Gargano a tavola; Claudia Nagliati, Az. Agr. Evo Sicily; Fabrizio Rosso, Villa Zottopera; Debora e Giuseppe Restivo, Restivo; Emanuela Castellano, Casa Libellule; Lapo Gondi, Fattoria di Volmiano;Serena Mela, Frantoio Sant’Agata d’Oneglia; Maria Laura Landi, Frantoio Lucchi e Guastalli; Marco Fratta, Fratelli Fratta; Gabriella Gabrielloni, Gabrielloni; Gianni Calvi, G. Calvi; Guido Novaro, Guido 1860; Giovanni Morselli, Le Prandine; Grazia Milano, Masserie di Sant’Eramo; Carolina Clarici Monini, Monini; Giorgio Belfiore, Olearia De Cecco; Pietro Leone e Emilia Cericola, Oleificio Cericola; Rachele Ranieri, Oleificio Ranieri; Nicola Pantaleo (Olio Pantaleo) e Paolo Colombo (Terre d’Italia Carrefour); Nicola Pantaleo, Olio Pantaleo; Daniele Saottini, Saottini; Paolo Forelli e XXX, Le Creve – Speck Stube; Marina Parente, Terra d’Oro; Fabrizio D’Oria, Terre d’Oria; Martina Vallillo, Vallillo; Vincenzo Signorelli, Vincenzo Signorelli; Alba Guarini, Masseria Pezze Galere.

Per la rubrica “Le Forme dell’Olio” abbiamo dato spazio al Rebranding di Bonolio, “Capolavoro di Sicilia”.

La rubrica “Altre storie”è dedicata a L’Assòlo di Galateo & Friends, il raccolto tardivo da olive Taggiasca.

La rubrica “Lettura del mese” ha per protagonista Il Grande Libro dell’Olio. Guida ragionevole ai migliori extra vergini del mondo in commercio.

La “Ricetta oliocentrica” è la fogassa di Cavaion Veronese, proposta dal Consorzio dell’olio Dop Garda.

E infine un gionale nel giornale, OXOS. Visioni acetocentriche. Aceti del mese sono quelli a firma Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia.

Hanno firmato il numero 25 di Oliocentrico: Luigi Caricato; Consorzio dell’olio Dop Garda;Daniela Marcheschi; Gianfranco Maggio (fotografia); Onaoo: Marcello Scoccia (capo panel), Dino Calzia, Daniela Cagliero, Marco Gandolfi, Federico Guadalupi, Aldo Mazzini, Germana Mela, Cesare Pozzo, Giulio Anfosso, Luca Calvi;Silvia Ruggieri, Maria Carla Squeo.

Ed ecco le aziende recensite e le persone citate: Marco Bonaldo, Bonolio, Fattoria di Volmiano, Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, Galateo & Friends, Industria01, Masserie di Sant'Eramo - Agroalimentari del Colle, Monva, Olio Officina, Sabino Basso, Vincenzo Signorelli, Speck Stube - Le Creve, Alice Valenti.

Buona lettura.

Iscriviti alle
newsletter