Saperi pagina 7 di 29

Gira gira biondina

Narrazioni. Un lettuccio, uno scrittoio, scaffali a giorno ricoperti di libri. Era un pomeriggio d’autunno. Bianca in visita alla casa con la torretta. Stavano bevendo un tè. Di punto in bianco aveva chiesto a Romano: «Quanto tempo impiegheresti a dimenticarmi se morissi?»

Mariapia Frigerio


Cosa si legge in OOF 4

Un numero interamente dedicato agli abbinamenti olio/cibo. Ecco in anteprima per voi l'indice della rivista trimestrale OOF International Magazine, fresca di stampa, disponibile in commercio dalla prossima settimana e per gli abbonati

Olio Officina


La scomparsa di Sannicandro

Purtroppo non ce l’ha fatta. Lo scorso 24 gennaio l’artista bitontino, ideatore tra le tante sue iniziative della mostra collettiva “Olio d’Artista”, è stato colpito da un infarto. Oggi, 26 febbraio 2018, la notizia della sua prematura morte. Il nostro dolore per la grave perdita

Olio Officina


Perché un simile libro

Ci sono argomenti considerarti tabù. Eppure quella di cui ho scritto si tratta di una problematica concreta, verso la quale diverse correnti di pensiero hanno cercato di trovare una risposta soddisfacente, se non convincente. Di cosa parliamo? Provate a indovinare

Sante Ambrosi

Tutti i sensi per l’olio

È interamente dedicato al tema dell’analisi sensoriale il terzo numero di OOF International Magazine. All’interno una accurata indagine sul panel test, con la testimonianza di nove super esperti che collaborano con il Consiglio oleicolo internazionale. L’assaggio degli oli lo si è sempre fatto, ma tutto è cambiato, anche nella nostra testa, da quando è stato ufficialmente introdotto tale metodo. Tuttavia, così come accade per ogni novità, vi è l'esigenza di apportare continue revisioni per fronteggiare problemi di applicazione e garantire nel contempo obiettività di giudizio, ripetibilità e riproducibilità del metodo

Olio Officina


L’olio di oliva in cosmetica

Non è un ingrediente facile. Tutti gli riconosco grandi pregi e lo apprezzano, ma subito hanno paura che renda una crema “unta”, per cui non si fidano fino alla prova di applicazione. Una donna non acquisterà mai un prodotto che la sua pelle non assorba con la “giusta” velocità. Lucio Carli ci ha rilasciato una preziosa intervista, a partire dalla sua esperienza, ormai più che ventennale, alla guida di Mediterranea Cosmetics. Dalle sue riflessioni si scopre che il settore è caratterizzato da un mercato innovativo e ipercompetitivo.

Luigi Caricato


L’aurifero crogiuolo della filosofia

Con brevi ma sugosi capitoli dedicati alla Natura, al Male, alla Morale, alla Conoscenza, al Metodo, al Tempo, al Genio, ma pure a temi più sfuggenti come l’omosessualità o l’immortalità, in accordo-disaccordo con i grandi del passato, Sossio Giametta scrive - con il libro edito da Bompiani, Grandi problemi risolti in piccoli spazi. Codicillo dell’essenzialismo - un’introduzione alla filosofia che ne è insieme anche l’epilogo

Marco Lanterna


Contadini o agricoltori?

Le modificazioni lessicali sono avvenute man mano che le trasformazioni culturali, economiche e sociali hanno portato con sé un’attenuazione delle contrapposizioni tra città e contado. Il senso di marcia delle trasformazioni in atto nelle campagne sembra essere un’evoluzione delle tante agricolture da attività prevalentemente connotate da elementi produttivistici ad attività ancor più fortemente differenziate e multi-ideali in cui, accanto agli aspetti produttivi, emergono sempre più spiccati elementi di terziario civile innovativo

Alfonso Pascale

L'addio a Gualtiero Marchesi

È stato per noi un solido punto di riferimento, e ci è stato vicino sin dalla prima edizione di Olio Officina Festival. Con lui scompare uno dei grandi intellettuali del nostro tempo. Sì, perché il grande maestro della cucina italiana non è stato solo un grande cuoco

Olio Officina


Una famiglia per l'olio

Lo scorso 13 dicembre a Genova si è svolta la presentazione in anteprima assoluta del volume di Cristina e Federico Santagata, imprenditori che festeggiano i 110 anni della propria azienda olearia con sede in Liguria ma operativa in ogni angolo del mondo. Non di un volume celebrativo si tratta, ma di un libro corale, che racconta oltre un secolo di storia

Olio Officina


Cosa troverete in OOF 2

Il nuovo numero di OOF International Magazine è interamente dedicato al mondo dei frantoi e ai frantoiani. Ecco l'indice con gli articoli del secondo numero. Ci si può abbonare, o, per un pensiero gentile, sarà possibile regalare un abbonamento a quattro numeri del trimestrale in edizione cartacea edito da Olio Officina

Olio Officina


Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive

Luigi Caricato

La collezionista

Narrazioni. Un paio di calze nel cassetto e una scatoletta trasparente dove era solita nascondere i propri segreti e dove vi trovò un nastro registrato. Una voce diceva: Sono Marchetti, Viter Marchetti. Premette play, il nastro girò a vuoto per dieci secondi, poi un'altra voce. Schiacciò play di nuovo e una voce tremula le diceva: Mimì, sono l’innominato

Mariapia Frigerio


La scomparsa di Leogrande

Aveva quarant'anni. Non è stato solo uno scrittore e giornalista, ma anche un pensatore, con una profonda conoscenza della storia sociale e con uno spiccato intuito socio-antropologico. Le sue opere costituiscono una mappa formidabile per avventurarci nei fenomeni complessi della contemporaneità. Analizzava le attività agricole con un profondo sentimento di partecipazione senza mostrare alcun intento diffamatorio nei confronti del settore

Alfonso Pascale


Non gradito a Coldiretti

Il nostro sguardo rivolto al passato ci aiuta a capire la situazione dell'agricoltura italiana oggi. Partiamo per esempio dalla nomina di Giovanni Marcora a ministro dell’Agricoltura dal 1974 al 1980. È stata una personalità che per spessore morale, storia politica e sensibilità culturale non poteva certo essere accettato di buon grado

Alfonso Pascale


Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Olio Officina

Vent'anni di Frantoi aperti

Correva l’anno 1997. In Umbria non c’era ancora la Dop, si cominciava la raccolta a fine novembre, si mettevano le olive nei sacchi di iuta, ancora in tanti frantoi vi erano le macine in pietra. Ora tutto è cambiato. In quegli anni, in quell’incubatore di idee che è stato il Centro Agroalimentare dell’Umbria guidato da Marco Caprai, nasceva l’embrione di “Frantoi Aperti"

Paolo Morbidoni


Le agricolture multi-ideali

Per vivere consapevolmente il presente, dovremmo coltivare una conoscenza della realtà che unisca il passato con l’oggi. Ecco allora la significativa testimonianza di una importante manifestazione che si svolse a Taccone, in Basilicata, quarant'anni fa, promossa dalla Costituente Contadina. Vennero giovani da tutte le regioni. Cosa accadde? Si tardò purtroppo a comprendere il senso delle trasformazioni che si stavano verificando negli anni Settanta nelle campagne

Alfonso Pascale


La scomparsa di Giovanni Russo

È stato l'amico dei contadini meridionali e aveva condannato la proliferazione "degli enti burocratici parassitari", arrivando a scrivere che i centri urbani del Sud erano cresciuti alla rinfusa "come funghi velenosi". Voleva a ogni costo privilegiare l’agricoltura di qualità, il turismo e la piccola e media industria legata alle risorse locali, maa a cavallo degli anni Cinquanta e Sessanta erano in pochi a pensarla come lui

Alfonso Pascale


Trasversale sicula

Cosa significa? Significa essere trasversali alla storia, alla geografia di una regione e alla propria esistenza, incrociando molti più luoghi e situazioni che in un percorso rettilineo. È una prova che cambia, innanzitutto, chi la fa, offrendo, al tempo stesso, un punto di vista inedito della Sicilia, giustamente definita: isola di isole

Nicola Dal Falco

Iscriviti alle
newsletter

Il frantoio entra nel romanzo

La storica azienda di Albenga, espressione della famiglia Sommariva, sta mietendo una serie continua di successi, meritando perfino una curiosa citazione nell'ultimo noir della scrittrice Cristina Rava, pubblicato da Garzanti

Luigi Caricato


Il turismo dell’olivo e dell'olio

Secondo lo studioso spagnolo Juan Vilar, l’oleoturismo, se ben definito e organizzato strategicamente, può servire a incrementare la competitività dell’olivicoltura tradizionale. Si ridurrebbero in tal caso gli alti costi di produzione, aumentando nel contempo il rapporto di fiducia con il consumatore-turista

Maria Carla Squeo


La grammatica è gioco

Ovvero, quando la fantasia ci permette di prendere confidenza con le regole del linguaggio. Qual è non si apostrofa mai; e l'obiettivo, invece, è sempre meglio del rafforzato obbiettivo, perché se troppo "carico" di doppie, va a finire che non lo si raggiunge mai

Massimo Occhinegro


La Xylella spiegata bene

Considerata la rapidissima evoluzione degli eventi e delle conoscenze scientifiche su Xylella fastidiosa, e l’epidemia del Disseccamento rapido in Puglia, abbiamo chiesto alla Redazione di Infoxylella di riassumere e sintetizzare per i lettori di Olio Officina Magazine gli ultimi aggiornamenti

Info Xylella

I frutti dimenticati

Erano ben ottomila le varietà di frutti nell’Ottocento, scese a duemila ai nostri giorni, con millecinquecento a rischio estinzione. Un nuovo libro di Morello Pecchioli, fresco di stampa, si incentra proprio sulle antiche varietà di frutti da riscoprire e riassaggiare, con occhi nuovi

Ilaria Santomanco


Noi tre

Narrazioni. C’è un momento, ho sempre pensato, in cui l’amore viene premiato. Questo momento è arrivato. Lui, lei ed io… Saremmo stati bene, noi tre. Se non fosse stato per la vostra follia, vi avrei avuti entrambi qui

Mariapia Frigerio


Dio non rifiuta gli Ogm

Forse sorprenderà, ma la Chiesa Cattolica non è per il “senza”, ma per il “con”. La paura di avvelenarsi? È solo l’uomo che si arroga il diritto di alimentare la paura di una inventata tossicità. Vero è, però, che Dio è immortale! Alcune preziose riflessioni intorno a un recente documento ecclesiale

Alberto Guidorzi


L’olio buono

Nel romanzo Leggenda privata di Michele Mari, edito da Einaudi, c’è un brano che costituisce una sorta di "pedagogia alimentare", in cui, per uno "smottamento della razionalità" di un componente della famiglia, il nonno dell’autore, persino l’olio di oliva, il sacro olio fonte di civiltà, venne rinnegato in favore dell'olio di semi

L. C.