ismea

Agroalimentare made in Italy, export da record: l’extra vergine tra i prodotti chiave

Con un aumento del 16,8% in valore per 763 milioni di euro e +0,3% in volume, è uno degli alimenti più rilevanti per le esportazioni nazionali secondo il report di Ismea. In termini generali, nonostante la crisi energetica e i rincari, l’export di tutti i comparti produttivi ha registrato, nei primi sette mesi del 2022, un incremento di circa il 18% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tuti i principali mercati di destinazione

Olio Officina


Tutti i numeri e le prospettive del comparto oleario

Il rapporto pubblicato da Ismea inquadra il settore internazionale dell’olio da olive, caratterizzato da luci e ombre. Per quanto la campagna di produzione 2021/2022 non abbia rispettato le stime negative effettuate in precedenza, ma abbia, invece, registrato un aumento in termini di tonnellate del 13%, occorre lavorare molto su tutti gli aspetti che compongono questa realtà. In Italia un ruolo chiave è occupato dalle Indicazioni Geografiche, che però meritano una maggiore valorizzazione

Olio Officina


Un luogo fatto a misura di bambino per far scoprire il cibo e la sana alimentazione

Nasce “Mercato”, l’importante iniziativa a firma Ismea e del museo Explora. Lo spazio è stato costruito per far avvicinare i più piccoli a questioni di grande rilevanza internazionale: dalla necessità di acquistare i prodotti in un’ottica consapevole allo spreco alimentare. Un luogo in cui «si gioca a fare la spesa e ci si avvicina, grazie all'apprendimento informale, a tematiche ormai fondamentali per lo Sviluppo Sostenibile» afferma Patrizia Tomasich, presidente del museo

Olio Officina


L’Italia del biologico: cosa ci dicono i numeri

Secondo il report elaborato da Ismea, gli operatori del regime bio sono in continua crescita, così come lo sono le superfici adibite a queste coltivazioni. Crescono, soprattutto, le colture permanenti e si è registrata una stabilità sia degli oliveti, con un aumento del 0,5%, sia dei meleti. Ma, al contempo, non cresce il consumo da parte delle famiglie e il valore del mercato. Non resta che domandarsi quale ruolo specifico occupi l’agricoltura biologica e valutarne la futura direzione

Olio Officina


Aziende preoccupate e forte malcontento: calata bruscamente la fiducia nel settore primario

Le maggiori difficoltà riscontrate non sono riconducibili solamente al fatturato, ma, soprattutto, sono dovute al rincaro dei costi energetici e alle difficoltà di approvvigionamento delle materie prime. L’indagine condotta da Ismea ha registrato giudizi sotto i livelli dei primi due trimestri del 2020, quando il Paese era in piena emergenza pandemica. In risposta a questo scenario molte imprese hanno modificato le scelte gestionali e rivisto il piano colturale, ottimizzando diversi punti

Olio Officina


Una olivagione importante per l’olio da olive italiano in uno scenario di grandi incertezze

La guerra in Ucraina ha messo in agitazione il settore alimentare. Ismea ha registrato un aumento medio dei prezzi dell’extra vergine italiano di circa il 27%, mentre il maggiore competitor del settore, la Spagna, ha incontrato rialzi superiori, raggiungendo i 3,77 euro al chilo. Cosa succederà di qui in avanti? Come si comporteranno i consumatori? Intanto emerge un quadro chiaro e completo in cui versa l’intero settore agroalimentare che, nonostante le criticità attuali, non arretra

Olio Officina


Il mercato nipponico ha bisogno dell’olio italiano

Il secondo Paese fornitore di extra vergine nel Sol Levante è l’Italia, e i dati registrati nel report Esportare olio extra vergine di oliva in Giappone sono molto positivi. Il progetto, realizzato da Ismea, fa emergere le forti difficoltà del mercato dovute alla pandemia, e alla relativa impossibilità di scambiare merci, ma si prospettano riprese importanti

Olio Officina


Cosa, quanto e dove consumano gli italiani

Il rapporto Ismea sulle abitudini alimentari del 2021 fotografa in modo dettagliato come sia cambiato il modo di fare la spesa delle famiglie e quanto il ritorno a una graduale normalità abbia inciso, e stia incidendo, sulle scelte di acquisto. Di grande interesse i dati in merito al comparto oleario, non solo a livello nazionale. Nel dicembre 2021 è stato pubblicato, sempre da Ismea, un documento con l’obiettivo di comprendere più a fondo il mercato del settore oleario in Giappone. Rilevante il rapporto con il mercato italiano

Olio Officina


Olivagione 2021/22, la conferma di Ismea: saranno 315 mila le tonnellate di olio italiano

Rispetto alle previsioni di settembre si registrerebbe addirittura un incremento del 15%. Le piogge delle ultime settimane, infatti, hanno permesso in alcune aree un miglior sviluppo delle drupe, mentre in altre aree, soprattutto quelle dove si raccoglie presto, i danni da siccità sono stati più importanti del previsto. Resta il rammarico per una stagione che avrebbe dovuto essere di “carica”, ma pur risultando in crescita rimane nettamente inferiore alle aspettative e alle potenzialità

Olio Officina


Una opportunità per i giovani agricoltori in cerca di terra da coltivare

Dal 9 giugno al 7 settembre sarà possibile partecipare alla vendita all'asta di uno o più terreni del quarto lotto della Banca nazionale delle Terre Agricole. Sono oltre 16 mila gli ettari, che costituiscono 624 aziende potenziali, per un valore complessivo minimo atteso di 255 milioni di euro. È un progetto che permette di riscoprire il valore della terra con elementi nuovi, come l'innovazione, la sensoristica, la riduzione dell'impronta ambientale sulle produzioni e delle emissioni

Olio Officina


Iscriviti alle
newsletter