Lunedì 23 Aprile 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Premio Giornalistico Coltura & Cultura, Bayer ha premiato i professionisti della comunicazione impegnati nel settore agroalimentare

Il riconoscimento a Luigi Caricato, direttore Olio Officina Magazine e scrittore; Evelina Flachi, direttore di Italia da gustare; Roberto Rabachino, presidente dell'Associazione Stampa Agroalimentare Italiana; Luciana Rassati, direttore di Made in Italy e Vita Green;  Giancarlo Roversi, direttore di Vie del Gusto; e l'agronomo e  giornalista Duccio Caccioni

OO M

Premio Giornalistico Coltura & Cultura, Bayer ha premiato i professionisti della comunicazione impegnati nel settore agroalimentare

Nota stampa di Paola Orfino. Grande successo per la prima edizione del “Premio Giornalistico Coltura & Cultura”, ospitato questo pomeriggio presso la sede di Bayer a Milano. L’iniziativa prende il nome dal portale www.colturaecultura.it, sito d’informazione sulle tematiche dell’agricoltura italiana e internazionale, sostenuto da Bayer.

Il riconoscimento è stato assegnato ai giornalisti italiani che si sono distinti nella divulgazione delle buone pratiche del settore agroalimentare, in collaborazione con il Club del Marketing e della Comunicazione.

I giornalisti premiati:

• Luigi Caricato, Direttore Olio Officina Magazine e scrittore - per l’impegno profuso nella diffusione della conoscenza dell’olio d’oliva, contribuendo alla rivalutazione di questo prezioso alimento.

• Evelina Flachi, Direttore Italia da gustare - per le capacità di divulgare la consapevolezza del benessere derivante da un’alimentazione equilibrata e uno stile di vita salutare.

• Roberto Rabachino, Presidente Nazionale dell'Associazione Stampa Agroalimentare Italiana - per la promozione della cultura agroalimentare, avvicinando così i consumatori alla territorialità dell’agricoltura.

• Luciana Rassati, Direttore Made in Italy e Vita Green - per il valore del progetto che sostiene e diffonde in rete le eccellenze e le tradizioni artigianali dell’Italia.

• Giancarlo Roversi, Direttore Responsabile Vie del Gusto - per la sensibilità verso i grandi valori della tradizione storico-artistica ed enogastronomica italiana e alla formazione di giovani comunicatori.

Premio speciale: Duccio Caccioni, agronomo ed esperto di agroalimentare - per le sue capacità divulgative e passione nel trovare nuove modalità di comunicazione, capaci di avvicinare i consumatori e i giovani al mondo scientifico e alla produzione agricola.

La premiazione è stata anche occasione di dibattito e confronto sul tema “Comunicare la buona agricoltura per una vita migliore” con il contributo di alcuni esponenti del mondo della comunicazione, dell’agroalimentare e dell’amministrazione locale.

“Vogliamo sostenere il mondo dell’agricoltura che oggi ha davanti grandi opportunità e sfide sempre più attuali. In particolare, migliorare la qualità della vita delle persone garantendo cibi sicuri e adeguati. Questa è la mission di Bayer come azienda Life Sciences focalizzata su Salute e Agricoltura”, afferma Daniele Rosa, Direttore Comunicazione di Bayer in Italia.

 

 

OO M - 25-03-2016 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Carapelli, prima azienda a utilizzare il marchio FOOI

Carapelli, prima azienda a utilizzare il marchio FOOI

L'olio extra vergine di oliva premium “Il Nobile”, primo olio  con marchio 100% italiano in scaffale in Gdo, da maggio, con firma Filiera Olivicola Olearia Italiana e requisiti chimico-fisici più restrittivi di quelli europei, anche per i residui fitosanitari. È ottenuto da un blend di cultivar Cima di Bitonto (barese), Peranzana (foggiano), Coratina (nord barese) e Ogliarola (Mezzogiorno d’Italia)

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Regole precise per considerare i claim degli oli da olive

Il segreto della longevità? La scienza lo ha dimostrato: l’olio extra vergine di oliva fa parte di questa “ricetta” di lunga vita. Si tratta di uno degli approfondimenti affrontati nella lectio magistralis tenuta di recente a Milano dal prof. Gabriele Riccardi, ordinario di Endocrinologia all'università Federico II di Napoli e diabetologo, oltre che specialista della nutrizione umana. Nostra intervista allo studioso, membro del Comitato scientifico dell’Istituto Nutrizionale Carapelli onlus

BIBLIOTECA OLEARIA
Una biblioteca olearia per ogni azienda

Una biblioteca olearia per ogni azienda

Cosa hanno gli olivicoltori, i frantoiani, i confezionatori d'olio nelle proprie aziende? Sono forniti di libri e riviste sui temi che concernono il proprio lavoro?