Lunedì 09 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

La grave stortura della Pac

Alfonso Pascale

L’economista Alan Matthews, attraverso la rielaborazione di dati della Dg Agri della Commissione europea, è riuscito a calcolare che circa il 55% dei pagamenti diretti della PAC è riservato ai 750mila agricoltori con il reddito più alto. L'entità dei pagamenti diretti raggiunge ogni anno una somma pari a 42 miliardi di euro. Mentre il numero complessivo dei beneficiari ammonta a 7,4 milioni di agricoltori.

Il risultato dell'indagine, oltre a mostrare l’elevata disuguaglianza della distribuzione dei pagamenti rispetto al reddito, conferma quanto si poteva intuitivamente supporre: agli agricoltori con il più elevato reddito agricolo vanno gli aiuti diretti di importo maggiore.
C'è, dunque, nell'agricoltura europea, un grave problema di giustizia distributiva che si trascina dagli anni Sessanta, cioè da quando esiste la PAC.

Il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha annunciato la futura presentazione di una comunicazione della Commissione europea al Parlamento europeo e al Consiglio sul futuro della PAC.

La comunicazione che la Commissione europea adotterà entro la fine del 2017, avrà come obiettivo la semplificazione e la modernizzazione della PAC. Al fine di predisporre il testo della comunicazione, la Commissione europea darà avvio, all’inizio del 2017, ad una consultazione pubblica sulla PAC post 2020 così da ricevere i contributi di chiunque abbia interesse a farlo e decidere l’orientamento che tale politica strategica dovrà avere nel futuro.

I social network dovrebbero essere utilizzati dagli agricoltori, soprattutto i piccoli e medi che sono i più penalizzati, per sensibilizzare l'opinione pubblica ed eliminare questa grave stortura della PAC.

La mia opinione è che il modo più semplice per affrontare il problema è l'eliminazione degli aiuti diretti per privilegiare lo sviluppo rurale. Ma discutiamone a fondo. E soprattutto informiamo i contribuenti europei su come vengono spese le risorse pubbliche destinate all'agricoltura.

Alfonso Pascale - 10-01-2017 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

Si è conclusa la prima edizione dedicata agli extra vergine con attestazione di origine prodotti nel corso dell’olivagione 2019

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora