18 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

Sappiamo comunicare l’olio?

Luigi Caricato

In molte occasioni mi trovo impegnato a spiegare come si debba comunicare l’olio. Lo faccio in vari convegni e talk show nei quali sono chiamano in veste di relatore. Io accolgo molto volentieri l’invito, ogni volta. Anche perché, oltre ad avere tanti utili suggerimenti da trasmettere, mi piace mettere in evidenza soprattutto gli errori che in tanti nemmeno si rendono conto di commettere.

C’è da osservare che la comunicazione dell’olio in Italia è da ritenere intimamente e orgogliosamente vetusta. In fondo tutti lo sanno, ma preferiscono percorrere la tradizione anziché inventare nuove formule. Questo atteggiamento è un chiaro segno di compiaciuto arretramento, perché se si guarda a un passato, nemmeno tanto lontano, un tempo c’erano più idee e contenuti più forti e soldi.

Chi comunica l’olio non ha saputo rinnovarsi, ma non riesce nemmeno lontanamente a immaginare un approccio diverso dal consueto. Tutto poggia su slogan abusati. Se l’altro ieri era “olive raccolte a mano” e ieri “prima spremitura a freddo”, oggi la parola magica è diventata “polifenoli”, ma restano solo refrain senza efficacia, puri suoni e nulla più.

Non si pensano soluzioni realmente nuove, alternative. Figurarsi l’idea di pensare a qualcosa di profondamente rivoluzionario. Non è possibile. non passa dalla mente di nessuno l’esigenza di dare una svolta. Se l’olio da olive è cambiato rispetto al passato, non è per nulla cambiato il modo di comunicare l’olio. Si è stancamente ripetitivi. Ciò che oggi pensiamo sia innovazione, non è altro che una riproduzione di ciò che è già avvenuto in passato, in una logica di continuo riadattamento. E’ un po’ come vestire i panni già indossati dai nostri nonni.

Non c’è un nuovo modello, si preferisce l’usato sicuro. Questo atteggiamento riguarda sia le piccole aziende, sia quelle grandi. Non è una questione di investimenti, ma di carenza di idee. L’aspetto più allarmante è che nessuno se ne rende conto. Alcuni pensano di essere innovatori, ma sono soltanto replicanti.

Arriverà il tempo in cui qualcuno deciderà finalmente di innovare?
La verità è che ci vogliono nuove formule di comunicazione. In passato questo lavoro lo abbiamo fatto egregiamente, da grandi maestri. Oggi invece stentiamo, e, a volte, ci illudiamo anche di comunicare bene.

Luigi Caricato - 12-07-2016 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
I migliori Oli di Famiglia

I migliori Oli di Famiglia

In Puglia c'è un concorso speciale, rivolto ai non professionisti, ovvero agli olivicoltori dilettanti. L'idea è partita quasi per caso, ma c'era comunque  tutta una visione dietro e una progettualità. Le recensione di un olio spagnolo e di un olio italiano > Mimmo Lavacca

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo