Mercoledì 20 Febbraio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > mondo

La Georgia olearia

Sarà il prossimo membro del Consiglio oleicolo internazionale. Si tratta di un piccolo paese produttore, è vero, ma intanto ha avviato un programma ambizioso per implementare e migliorare sia la sua produzione - attualmente attestata su circa 100 tonnellate - sia la qualità del suo olio da olive, esportata principalmente  negli Emirati Arabi Uniti

OO M

La Georgia olearia

L’ambasciatore della Georgia, Lila Giorgadze, accompagnato da George Svanideze, rappresentante di "Oliva Georgiana", la più grande impresa olivicola del paese è stato ricevuto a Madrid presso il quartier generale del Coi dal Direttore Esecutivo Abdelatif Ghedira.

L'Ambasciatore ha informato il direttore Ghedira della volontà del suo Paese di sottoscrivere l’accordo internazionale dell’olio di oliva e delle olive da tavola e diventare un nuovo membro del Consiglio Oleicolo Internazionale. 

L’incontro è servito ad approfondire alcuni dettagli tecnici. L’ambasciatore Giorgadze ha ricordato che la Georgia è un piccolo produttore, ma ha avviato un programma ambizioso per implementare e migliorare sia la sua produzione (attualmente circa 100 tonnellate) sia la qualità del suo olio d'oliva, esportata principalmente  negli Emirati Arabi Uniti.

Il signor Svanidze, principale azionista del consorzio Oliva Georgiana società leader nella produzione locale di olio d'oliva, ha illustrato  il programma per la promozione dell'olio d'oliva nel suo paese che coinvolge numerosi agricoltori anche i termini di sbocchi di mercato.

Il programma prevede di portare a 3.500 gli ettari di oliveti georgiani entro il 2019, aggiungendo così altri 1.000 ettari agli attuali 2.500 in produzione.  Il DE ha illustrato il ruolo svolto dal Consiglio Oleicolo Inernazionale nello sviluppo e nella promozione del settore olivicolo.  Ha informato di quali potrebbere essere i vantaggi per i l’olivicoltura georgiana e per i suoi rappresenanti se entrassero a far parte di un consesso priviliegiato con la possibilità di accedere a tutte le informazioni riservate ai membri del COI. Tra le quali:  sessioni di aggiornamento per relatori, borse di studio, accesso a statistiche globali e altre informazioni settoriali pertinenti. 

OO M - 28-01-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Un vino dagli aromi floreali, di agrumi, sambuco, e molto minerale, che merita i soldi spesi. Acquistato al supermercato, è il frutto di uve Chardonnay e Ribolla. Adatto, peraltro, con pesce e carni bianche alla griglia > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Protagonista lo chef Eugenio Ghiraldi con un nuovo appuntamento de "I corsi pratici di cucina in Frantoio... per stupire con gusto". Conoscere, capire ed applicare i segreti della buona cucina imparando a scoprire i prodotti del territorio, tra stagionalità, semplicità e gusto.

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Gli oli e i pesci della Basilicata

A Olio Officina Festival 2019 è stata protagonista di primo piano una regione piccola ma particolarmente ricca di risorse. L'occasione per presentare al pubblico di Milano le produzioni olearie e i prodotti ittici, in occasione di una pubblicazione dedicata dal titolo "I pesci nuotano nell'olio". L'intervista a Michele Brucoli, responsabile marketing e comunicazione presso il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata

BIBLIOTECA OLEARIA
Dp Garda. L'olio e il suo lago

Dp Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco quest'anno si presenta con una veste completamente rinnovata. Stesso formato, stesso numero di pagine, 96, ma con un taglio monografico, interamente dedicato all'olio gardesano e al suo territorio. Inizia così la nuova serie della rivista, dando spazio e rilievo ogni anno a un territorio altamente vocato all'olivicoltura di qualità