AUTORI

Marcello Ortenzi

Marcello Ortenzi

Nato a Roma, dove risiede, si è laureato in Economia e Commercio nell’Università "la Sapienza", con una tesi in Politica agraria sugli interventi per le aree interne e montane risiede nella capitale. Si è occupato di progettazione industriale e di comunità montane, partecipando a un gruppo di lavoro dell’Uncem Lazio per la preparazione di una legge regionale sugli enti montani.
Ha collaborato inoltre con l’Istituto di studi sulle Regioni del CNR, elaborando alcune annate di analisi dei bilanci regionali. E’ stato funzionario della Regione Toscana nell’ufficio di Presidenza a Roma, e ora si occupa dell’utilizzazione delle biomasse nei settori energia ed industria con l’Italian Biomass Association (Itabia), associazione scientifica con sede in Roma, curando specialmente gli aspetti normativi e la divulgazione dei risultati delle attività. Collabora dal 1989 con alcune riviste agricole, occupandosi specialmente di castanicoltura e fibre vegetali, e redige inoltre un bollettino di lavori parlamentari on line sui temi agroforestali ed energetici.

Gli articoli di Marcello Ortenzi

Non basta dire riscaldamento a biomasse. Occorre educare contro le polveri sottili

È stata avviato da Aiel, l’Associazione italiana energie agroforestali, una iniziativa di comunicazione pluriennale con l’obiettivo di parlare a istituzioni, media e utenti, allo scopo di accelerare il turnover tecnologico del riscaldamento da biomasse e attivare le buone pratiche per la corretta gestione degli impianti

Marcello Ortenzi


La bioeconomia italiana ai vertici dell’Europa

Un recente studio, aggiornato al 2018, riporta la stima della produzione e dell'occupazione della bioeconomia in Italia e nei principali Paesi europei. Tutte le attività connesse hanno generato da noi un fatturato pari a circa 345 miliardi di euro e un'occupazione di oltre due milioni di persone

Marcello Ortenzi


Produrre biomasse in modo razionale

Movimentare la risorsa biomassa con costi contenuti consente anche di ottenere nel contempo degli elevati standard qualitativi.Ragione per cui il Ministero delle Politiche agricole ha finanziato un corso di formazione, fruibile gratuitamente online, sulla meccanizzazione delle filiere legate alla bioenergia e all’economia circolare

Marcello Ortenzi


Il fenomeno dei vini vulcanici

Sa crescendo l'interesse internazionale per i vini prodotti su suoli vulcanici. Il Consorzio del Soave,  attraverso l’associazione Volcanic Wines network e alcuni esperti della materia, si sta impegnando nel promuoverli su vasta scala, facendoli conoscere e apprezzare, e anche i mercati, oggi, sembrano rispondere con interesse

Marcello Ortenzi


La bioeconomia può aiutarci nell'attuale stato di emergenza

Il tnt, ovvero il tessuto non tessuto, viene impiegato in modo massiccio in questa pandemia in corso. Serve per realizzare le mascherine e le tute protettive per il personale medico di molti paesi. L’eccessivo incremento di domanda sta provocando penuria delle forniture e aumenti elevati dei prezzi. Nel Canada si fa largo una strada alternativa e amica dell’ambiente, sostituendo ormai da tempo la produzione di tnt sintetico con quello ecologico ricavato dalle fibre corticali di canapa, Kenaf e lino

Marcello Ortenzi


Crescono, nella Tuscia, gli oli di alta qualità

Il comune di Gradoli, conosciuto per i suoi prodotti tipici, tra cui in particolare i vini Aleatico e Grechetto e la grappa, ora si impone sulla scena anche con un olio extra vergine di oliva da varietà Canino, Leccino e Frantoio, a marchio Appo, peraltro noto e apprezzato in tutta Europa 

Marcello Ortenzi


Il rilancio delle aree montane

L’agricoltura di montagna ha maggiormente risentito della crisi degli ultimi anni. Così, il 3 marzo scorso, un protocollo d’intesa stipulato tra Legambiente, Confagricoltura, Federparchi e Uncem si propone in iniziative a favore degli Appennini. L’obiettivo è valorizzare le attività produttive, contrastare i disagi delle popolazioni residenti e contenere i fenomeni di spopolamento

Marcello Ortenzi


Obiettivo: ridurre il gas serra

Un progetto innovativo è stato presentato da Regione Basilicata e Rete Rurale. Si apre così un percorso innovativo che determina un nuovo approccio alla lotta ai cambiamenti climatici

Marcello Ortenzi


Italia leader mondiale con i prodotti certificati

Le Dop e le Igp fungono da traino per l’export e lanciano in modo efficace la cultura del made in Italy. È quanto emerge dal Rapporto Ismea/Qualivita 2019. La Dop economy è arrivata a pesare il 20% del fatturato complessivo del settore agroalimentare nazionale

Marcello Ortenzi


Sagrantino Docg 2016, esame positivo della commissione esterna

A Montefalco si prepara l’”Anteprima Sagrantino” con le varie degustazioni tecniche. A febbraio l’evento organizzato dal Consorzio Vini

Marcello Ortenzi


Made in Italy, il tartufo prodotto di eccellenza

Il settore del tartufo, si può considerare come uno dei settori agricoli più importanti per l’Italia: i numeri, di questo settore, comprendono circa 200 mila raccoglitori ufficiali che riforniscono industrie, negozi e ristoranti per un giro di affari complessivo stimato di circa 500 milioni di euro l’anno. Il tartufo è molto importante nella Regione Marche, soprattutto nella zona del Piceno, e Cia Agricoltori di Ascoli Piceno assieme all’Università Politecnico delle Marche e all’Università di Urbino sono i promotori di un progetto di miglioramento degli standard qualitativi del prodotto e di aumento delle quantità

Marcello Ortenzi


Migliorare suolo e clima, effetti dell’economia circolare

Un gruppo operativo emiliano ha avviato nell’ambito del Psr un impianto di biogas che riutilizza gli scarti agro-zootecnici ai fini della produzione di digestato. Le biomasse diventano materia prima indispensabile nella strategia energetica e climatica per raggiungere gli obiettivi delle direttive europei al 2030

Marcello Ortenzi


La castanicoltura dei Monti Cimini in buona salute

Gli eventi organizzati nei paesi dei Monti Cimini in autunno hanno registrato un grande successo di pubblico, testimoniando l’interesse dei consumatori per le castagne e marroni di questo areale viterbese

Marcello Ortenzi


Castagne d’Italia, il clima non favorisce la coltura

L’Italia è un paese importatore di castagne, per la necessità di soddisfare i propri fabbisogni. Nei primi sei mesi dell’anno si è avuto un aumento record delle importazioni. Purtroppo, non è ancora soddisfacente la produzione, nonostante proceda bene la lotta biologica al cinipide

Marcello Ortenzi


Bioeconomia per la sostenibilità

Al suo interno racchiude i vari comparti della produzione primaria, i settori industriali che utilizzano o trasformano le risorse biologiche provenienti dai diversi comparti e l'industria chimica delle bio - tecnologie e dell'energia. In un seminario a Bruxelles è stato individuato il ruolo della bioeconomia per le zone rurali

Marcello Ortenzi


Le bioenergie per l'ambiente

Una nuova direttiva europea aggiorna il quadro normativo al 2030, anno entro il quale le fonti rinnovabili dovranno coprire almeno il 32% dei consumi finali di energia. Con l’accordo si evidenzia anche l’importante ruolo delle biomasse prodotte in modo sostenibile. La biomassa in Europa copre ad oggi circa due terzi del consumo da fonti rinnovabili  ed è pertanto necessario favorire le bioenergie perché limitano gli inquinamenti

Marcello Ortenzi


C’è battaglia sulla canapa

Una campagna elettorale a gamba tesa, insieme alla sentenza del 30 maggio delle sezioni penali unite della Cassazione ha portato scompiglio in un intero settore in tutta Italia, ma la canapa resta una pianta necessaria per la bioeconomia. Pronto un Disciplinare di produzione delle infiorescenze elaborato da Cia e Confagricoltura per certificare e tracciare l’intera filiera produttiva italiana, e garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti con THC inferiore allo 0,2%

Marcello Ortenzi


Risorse dalla potatura

I residui agricoli? Non sono un problema da gestire ma beni preziosi per la bioeconomia dei territori. Un convegno che si è svolto presso la Fiera della agricoltura e della zootecnia di Foggia ha evidenziato le interessanti possibilità esistenti per la valorizzazione energetica dei residui di potatura delle colture arboree della Puglia

Marcello Ortenzi


Esempi di economia circolare

In Umbria la creazione di un modello per la produzione di elementi energetici è l’espressione di un progetto triennale di Cia Umbria insieme con Università di Perugia, Cnr e diverse aziende agricole e forestali regionali

Marcello Ortenzi


Le colture no food?

L'altra via dell'agricoltura. Esiste ORA un network internazionale, denominato Panacea, nato per diffondere la conoscenza delle colture non alimentari tra gli agricoltori e favorire di conseguenza i principi della bioeconomia. C'è spazio per bioplastiche ottenute da scarti agricoli, lubrificanti, materiali da costruzione, prodotti farmaceutici, bioenergia, biocarburanti. Il tutto derivante da piante oleaginose (camelina, ricino), lignocellulosiche (canapa, canna comune), carboidrati (sorgo, barbabietola da zucchero) e tante altre colture

Marcello Ortenzi


C’è Zero sprechi

Si tratta di una piattaforma presentata in ottobre alla Camera dei Deputati, espressione di un progetto che prende le mosse da una iniziativa di Amici della Terra nata per promuovere best practice di economia circolare in Italia. Tra gli obiettivi vi è anche l’impegno a combattere le fake news e i falsi miti che circolano sul tema

Marcello Ortenzi


Che economia circolare è

Bloccata dal fenomeno Nimby e dalla burocrazia, in Italia ancora non decolla. Sono diversi gli ostacoli all’attuazione della direttiva europea. L’End of waste (ovvero, la cessazione dello stato di rifiuto) è stato bloccato in Parlamento dal movimento 5 Stelle e non ha trovato soluzione neanche nel recente decreto Semplificazione. Al convegno di Legambiente, intanto, è stata formulata la proposta di avviare un’operazione culturale e una cabina di regia formata da tutti gli attori della filiera

Marcello Ortenzi


L’uomo e la pietra

I muretti a secco, rappresentando "una relazione armoniosa fra l'uomo e la natura", sono stati dichiarati patrimonio dell’Unesco. Un riconoscimento importante e determinante, utile per comprendere l’interazione tra l’uomo e l’ambiente. Sono uno dei primi esempi di manifattura umana. In alcuni contesti e areali, viti, olivi, alberi da frutto, piante officinali vivono perché ci sono i muretti

Marcello Ortenzi


Si chiamano Ig

Il Rapporto Ismea-Qualivita 2018 sul sistema dei marchi di qualità, presentato di recente a Roma, ci permette di riflettere su come, e quanto, il sistema agroalimentare italiano sia sempre più miliardario. Tutto bene, certo, ma non mancano le preoccupazioni. Quelle sul fronte geopolitico internazionale, in particolare per gli effetti della Brexit e le conseguenze delle politiche neoprotezionistiche di Trump

Marcello Ortenzi


L’ambiente, prima di tutto

Si è discussa in vari eventi l'utilità della produzione di biometano per intervenire sui problemi climatico-ambientale. Secondo il Comitato Termotecnico Italiano, il biometano sarebbe in grado di ridurre l’immissione di gas serra di almeno il 75% rispetto a quella dei combustibili fossili, rivelandosi quindi fondamentale per la lotta contro il surriscaldamento globale

Marcello Ortenzi


Più economia con la bioenergia

Il 50% di tutta l'energia "green" nel nostro Paese è prodotta dai residui delle lavorazioni e da specifiche colture energetiche. Durante il recente salone Eima Energy a Bologna, sono stati diffusi i dati sull’impiego di fonti rinnovabili, che dimostrano come l’Italia abbia raggiunto, con due anni di anticipo, la “quota target” assegnata

Marcello Ortenzi


Il Sagrantino, un vino di successo

Secco o passito. A Montefalco è un riferimento da cui non si può prescindere, così come nelle zone intorno, con altri quattro comuni che costituiscono la zona vitivinicola più ricca e varia della “Valle Umbra”. La tradizione vinicola di questo territorio ha origine nel Medioevo

Marcello Ortenzi


La Toscana per l’olio

Un protocollo d’intesa fra enti allo scopo di valorizzare gli oli di qualità certificata e i territori di origine in cui questi si producono. Al centro delle attenzioni la tutela ambientale e paesaggistica, come pure i consumatori, le scuole e il settore ristorativo. Tra le iniziative un tavolo tecnico di coordinamento, il progetto Vetrina Toscana e l'avvio di misure a favore del turismo oleario

Marcello Ortenzi


La stagione delle castagne

I mercati autunnali beneficiano del ritorno a raccolti generosi. Si stimano circa 30 milioni di chili, contro lo scivolone di 5 anni fa, con il minimo storico di 18 milioni, ma sono lontanissimi i tempi in cui nel 1911 la produzione di castagne nel 1911 ammontava a 829 milioni di chili. Al di là dei numeri, conta il fatto che questo alimento contenga il 7% di proteine, il 9% di lipidi e l'84% di carboidrati, con il vantaggio che è privo di colesterolo

Marcello Ortenzi


Vini di pregio e innovazione

Nella terra del Sagrantino, a Montefalco, sono in fase di studio diversi progetti incentrati sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale del modello d’impresa. Esiste, per esempio, un nuovo modello di assistenza tecnica per la gestione del vigneto, il “progetto Grape Assistance”, il cui principale obiettivo è ridurre del 20% in tre anni il consumo di fitofarmaci garantendo nel contempo un alto livello di protezione delle colture. Ma c’è anche il progetto “New Green Revolution”, per creare un protocollo di produzione e valorizzare i vini sui mercati internazionali

Marcello Ortenzi


Pomodori sostenibili

Proprio così, è accaduto che una azienda altoatesina Fri-El Green House, da tempo impegnata nell’utilizzo di energie rinnovabili, stia utilizzando il calore del proprio impianto a biogas per riscaldare le serre idroponiche e produrre pomodori. L’obiettivo è arrivare a ottenerne circa 38.500 tonnellate

Marcello Ortenzi


Il settore del tabacco? All’avanguardia nei programmi di responsabilità sociale

Un incontro a Città di Castello tra gli operatori di filiera per discutere di qualità del prodotto e sicurezza dei lavoratori. Si è anche parlato di un compenso economico congruo per i produttori, non inferiore a 0,12-0,15 euro al chilogrammo, a fronte di un impegno sulla qualità

Marcello Ortenzi


Il cibo della rinascita. Per ripartire dopo il trauma di un terremoto

L'Associazione Alfa fenice ha riunito a Roma politica, operatori e cittadini per presentare il "Laboratorio della rinascita", un portale creato per valorizzare e promuovere i prodotti tipici dei territori colpiti da eventi sismici. Sfruttando le potenzialità e la visibilità offerte dal web, l’obiettivo si concentra sulla promozione delle eccellenze enogastronomiche e delle produzioni agricole tipiche di tutti i comuni del cratere

Marcello Ortenzi


La promozione del biometano

La Gazzetta Ufficiale dello scorso 19 marzo ha pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 2 marzo 2018 a completamento del sistema d’incentivo per il biocarburante. La produzione di biogas/biometano è uno degli anelli di una catena complessa che, partendo dalla gestione dell’uso del suolo, sviluppa numerose componenti della produzione di beni provenienti dal settore agricolo

Marcello Ortenzi


La valorizzazione delle foreste in Toscana

Ad oggi la superficie complessiva supera quota 1 milione e 200 mila ettari, pari al 53,4% del territorio regionale. Un patrimonio di tale rilevanza richiede un’azione continua di manutenzione e gestione. Da qui l'introduzione del concetto di “comunità del bosco” intesa come l'insieme dei soggetti pubblici e privati che, in accordo, provvedono alla gestione attiva di aree boschive tramite la pianificazione degli interventi

Marcello Ortenzi


Più teleriscaldamento nei territori montani

Non utilizzare un combustibile direttamente, per alimentare il proprio impianto, elimina molte problematiche, come l’accumulo di scorie, lo sporcarsi delle tubazioni e i guasti che, se non individuati in tempo, possono causare gravi danni alle strutture e alle persone. Il teleriscaldamento? È un’opportunità per l’Italia

Marcello Ortenzi


Canapa Mundi

La quarta edizione della Fiera internazionale della canapa a Roma, in febbraio, ha moltiplicato la presenza degli stand di operatori agricoli e distributori di prodotti ricreativi rispetto alla precedente edizione e anche i visitatori sono in aumento. È un settore in crescita e secondo uno studio recente dell’Università della Sorbona il guadagno medio potrebbe arrivare ai 10-15mila euro minimo a ettaro. In generale per avviare una coltivazione di un ettaro possono essere sufficienti 5mila euro

Marcello Ortenzi


Il biogas per combattere gli inquinamenti

Quando le aziende agricole possono dare un contributo importante e decisivo alla produzione di gas naturale Ciò che va fatto, per andare in tale direzione, è sviluppare energia rinnovabile, ambiente e soprattutto posti di lavoro, ma soprattutto spiegare ai cittadini la salubrità dei processi, delle produzioni di energia e digestato così da evitare sospetti e contestazioni

Marcello Ortenzi


La nocciola in Italia

Si denota un differenziale tra domanda mondiale, che si è attestata tra il 2016 e il 2017 a un più 15 per cento e la produzione che cresce più lentamente (più 9 per cento) e questo crea tensione nel settore. L’incremento di coltivazioni corilicole risponde all’aumento di domanda ma crea anche preoccupazione per lo stato dei terreni; due convegni lo testimoniano

Marcello Ortenzi


La questione ambientale

I negoziati della Cop23 delle Nazioni Unite, che si sono conclusi a Bonn lo scorso 17 novembre, hanno fissato un percorso di revisione degli impegni ambientali. Si sono definite in particolare le procedure per arrivare al taglio delle emissioni di gas serra. L’iter tecnico dovrebbe terminare nel 2018

Marcello Ortenzi


Coltivare canapa?

È un coltura che può crescere a doppia cifra per diversi anni; e ora, con la nuova legge entrata in vigore a febbraio introduce incentivi, è consentita la semina senza autorizzazione e si è alzato fino allo 0,6% il tetto massimo di Thc, il principio psicoattivo che rende la canapa una droga. Si tratta di un fenomeno nazionale in crescita, quello legato alla vendita del fiore di canapa. Secondo uno studio della Sorbona, frutterebbe 44 milioni l’anno e mille posti di lavoro

Marcello Ortenzi


La risorsa geotermica

Come per altre forme di energia rinnovabile, anche il geotermico è osteggiato dai comitati locali, e vi è, pertanto, la necessità di condividere maggiormente i benefici con i residenti e favorire l'inserimento paesaggistico delle centrali per minimizzare il rifiuto degli impianti. Nel corso del meeting fiorentino della Global Geothermal Alliance, il settore è stato rilanciato nell'ambito degli interventi contro il cambiamento climatico

Marcello Ortenzi


La bioeconomia è realtà

Nelle aree rurali dell’UE, un piano di attività per oltre 800 milioni di euro, in grado di generare un investimento complessivo di 2,7 miliardi con creazione di migliaia di posti di lavoro. E ora un nuovo Centro di conoscenze sulla bioeconomia ha iniziato a lavorare per fornire prove scientifiche a sostegno dei responsabili politici e stakeholder nazionali ed europei

Marcello Ortenzi


Cannabis light

C'è una occasione di reddito in più per chi coltiva la canapa. L’agricoltura si apre dunque a nuove coltivazioni. Un incontro a Roma, di Federcanapa, ha fatto il punto su produzione e vendita delle infiorescenze. I coltivatori potrebbero avere giusti redditi senza avere bisogno di sovvenzioni. È un comparto che si sta sviluppando fortemente, almeno come vendite nei negozi dedicati

Marcello Ortenzi


Il valore delle rinnovabili

È stato presentato a Roma il rapporto annuale Legambiente, Dossier Comuni rinnovabili 2017. In dieci anni sono oltre un milione gli impianti presenti in Italia, molti nelle aziende agricole. Oltre 180mila quelli del solare fotovoltaico realizzati negli ultimi due anni senza incentivi

Marcello Ortenzi


Isole minori e rinnovabili

Capraia, Lipari, Ponza… In venti isole con popolazione residente di almeno 50 persone, realtà piccole e svantaggiate, con stringenti vincoli ambientali e paesaggistici, si pone il problema dell’approvvigionamento energetico. Da qui il Decreto Mise

Marcello Ortenzi


Parola d’ordine: bioeconomia

In Europa il fatturato che ne consegue è di 2 mila miliardi l’anno, e conta su circa 20 milioni di posti di lavoro. L’Italia si piazza al terzo posto, e a Roma, presso la sede del Cnr, istituzioni e gruppi d'interesse hanno commentato la strategia nazionale sulla bioeconomia, economia ecologicamente e socialmente sostenibile

Marcello Ortenzi


Il legno è energia

È stata l’energia il tema della Giornata internazionale delle foreste 2017. Gestire il settore in modo moderno e sostenibile può rivitalizzare le economie rurali. Il legno come combustibile fornisce il 40% di energia rinnovabile, quanto solare, idroelettrico ed eolico insieme, e circa il 50% della produzione mondiale di legno è utilizzato per cottura, riscaldamento e produzione di elettricità

Marcello Ortenzi


Energia, compost e biometano

Un nuovo impianto in Toscana tratterà 44 mila tonnellate di organico l’anno, producendo 10.500 Mwh di elettricità, con le migliori tecnologie sostenibili. Si guarda sempre di più al riuso degli scarti come avviene nel biogas con prodotti provenienti dall'agricoltura o dalla frazione umida dei rifiuti, nell'ambito dell'economia circolare

Marcello Ortenzi


Esistono anche i bio distretti

Non solo, ma crescono in continuazione e fanno pure sistema. Si tratta di aree territoriali in cui si valorizza l'attività di agricoltura biologica coniugata con la promozione del territorio e delle sue peculiarità. Ne avete mai sentito parlare? Il primo in assoluto risale al 2009, ed è quello dell’area del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Marcello Ortenzi


Spazio ai biocombustibili legnosi

Nell'ambito della fiera Eima International di Bologna, il settore legato alla filiera legno-energia ha riscosso molto interesse presso il pubblico internazionale in visita agli stand e alla mostra dinamica sul trattamento dei prodotti legnosi

Marcello Ortenzi


Esiste la bioeconomia circolare

Un seminario a Bologna, all’Eima Energy, con esperti del settore, cercherà di mettere a fuoco le proposte per la valorizzazione delle biomasse. Ci sono nuove prospettive per il futuro; tra queste, la bioeconomia è l'insieme di attività economiche relative all'invenzione, sviluppo, produzione e uso di prodotti e processi biologici destinati a migliorare e rendere più sostenibili i risultati del settore sanitario e la produttività dell'agricoltura e dei processi industriali

Marcello Ortenzi


Se coltivare la canapa

Molti chiedono se si guadagni, ma in questa fase in Italia i conti economici sono un’astrazione e vanno verificati nelle specifiche realtà produttive. In Europa, le superfici coltivate sono arrivate a 25 mila ettari, con incrementi continui. In Italia siamo sui mille ettari circa complessivi. Solo dai tre ettari in su, si può utilmente lavorare per produrre semi per olio e per la lavorazione delle paglie. Ciò che più serve, intanto, è una nuova legge per lo sviluppo del settore

Marcello Ortenzi


Ladri di nocciole

Tutti le vogliono, e c’è chi ne approfitta. E così la nocciola viterbese è diventata olandese. Non solo quelle della Tuscia, anche quelle campane e piemontesi sono al centro dell’attenzione. Il comparto corilicolo sta conoscendo una fase di grande sviluppo, complice la richiesta dei mercati internazionali e il prezzo salito sino a 400 euro. Intanto i parlamentari europei italiani hanno sporto denuncia contro l’Olanda: non è possibile commercializzare una pianta che reca il nome geografico di un altro Stato membro

Marcello Ortenzi


Obiettivo: risparmio energia

Si pensa a una strategia europea per il riscaldamento e raffreddamento sostenibile. Le aspettative di maggiore progresso sono affidate alla cogenerazione. Vengono pertanto indicate alcune linee di indirizzo, tra cui la ristrutturazione del patrimonio immobiliare, l'aumento della quota percentuale di energie rinnovabili utilizzate, e la promozione di un più intenso utilizzo dell'energia prodotta attraverso sistemi di teleriscaldamento e riutilizzo del calore di scarto

Marcello Ortenzi


Un'edilizia efficiente con la canapa

Conoscete i vantaggi che ne derivano? Ultimamente Enea ha effettuato test su pareti “imbottite” di canapa che hanno dimostrato un miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici. Si tratta di un materiale dalle innumerevoli applicazioni, anche perché molto versatile e sostenibile: dalla medicina all’alimentazione, dall’industria tessile a quella cartiera, inoltre per coltivarla non vengono utilizzano pesticidi. La coltivazione della canapa è in forte espansione, la Puglia è la regione che ne produce di più

Marcello Ortenzi


Foreste nazionali

Grandi potenzialità sotto utilizzate. Un recente convegno sul patrimonio forestale italiano ne ha evidenziato il valore intrinseco, presentando nel contempo anche le misure da prendere in considerazione per valorizzarle e tutelarle in modo adeguato

Marcello Ortenzi


La canapa industriale riprende centralità nella Tuscia

Si è tenuta in maggio la prima Fiera della Canapa a Canepina, nei Monti Cimini, in provincia di Viterbo, luogo in passato a lungo sede di eccellenti produzioni della pianta, con una due giorni di attività divulgativa

Marcello Ortenzi


Bioeconomia delle fibre naturali

E’ un modo per guardare al futuro dell’agricoltura con occhi nuovi e con un obiettivo ben preciso: individuare possibilità di reddito alternative alle solite. Il settore dei bioprodotti è in continua espansione in Italia e può utilizzare una grande varietà di scarti e sottoprodotti agricoli

Marcello Ortenzi


Ethical energy farm

Ovvero, quando l’impresa agricola fornisce energia in modo sostenibile. Producendo biogas, tra l’altro, si pareggia anche il bilancio dell’anidride carbonica emessa in atmosfera. Non è un aspetto trascurabile, oggi. Un impianto a biogas, produce pure un pregiato fertilizzante per il terreno agricolo: il digestato. Azoto, fosforo e potassio restano praticamente intatti durante la produzione del biogas e, addirittura, risultano più concentrati

Marcello Ortenzi


Il biogas fatto bene

Pieno sostegno al biometano. L’Italia è il terzo Paese produttore al mondo dopo Germania e Cina. E’ quanto è emerso nell’ambito dall'evento Biogas Italy, con gli stati generali del biogas che si sono riuniti a Roma in febbraio. L’obiettivo: rilanciare una forma di energia rinnovabile che sviluppa un modello di economia circolare

Marcello Ortenzi


Fattorie sostenibili

L'agricoltura? Consuma circa il 17% di energia totale in Europa e il 30% a livello mondiale C’è la necessità di un nuovo modello di sostenibilità: la “ethical e indipendent energy farm”. La via per l’efficientamento energetico dovrebbe essere una via tecnologica, dove non conta solo l’aspetto quantitativo, ma anche le misure messe in atto su tutta la filiera

Marcello Ortenzi


Tutti per la canapa

Cresce l’interesse in Italia per tale coltura, che può sempre più diventare una risorsa economica sia per l’agricoltore, sia per il trasformatore. E’ quanto è emerso da un convegno organizzato da Assocanapa in Piemonte. Si tratta solo di creare un circolo virtuoso di sviluppo economico ed ecologico con potenzialità che spaziano in diversi settori

Marcello Ortenzi


Il biometano nazionale

E’ un’ottima opportunità di risparmio energetico. Le opportunità non mancano, come non mancano nemmeno le tecnologie e le capacità innovative. Ecomondo certifica che gli impianti di cui disponiamo sono infatti in linea con l’obiettivo del dieci per cento di consumo di biocarburanti entro il 2022. E’ il Sud, tuttavia, pur con le sue grandi potenzialità, a essere in ritardo

Marcello Ortenzi


E’ green economy

L’Italia è leader in Europa, con 102,497 miliardi di valore aggiunto - pari al 10,3% dell’economia nazionale - e 2 milioni 942 mila green jobs, occupati che applicano competenze "verdi". E’ quanto emerge dal sesto rapporto GreenItaly, studio di Fondazione Symbola e Unioncamere presentato nei giorni scorsi a Roma

Marcello Ortenzi


Efficienza energetica

Sapete cosa sono i “certificati bianchi”? Un convegno a Roma, a cura degli Amici della Terra, ha riunito i principali interlocutori pubblici e privati per affrontare il tema, molto attuale, soprattutto in vista del futuro. Al centro dell’attenzione il modo più economico per contenere la riduzione delle emissioni, aumentare la sicurezza energetica e, in particolare, stimolare la crescita economica

Marcello Ortenzi


L’oliveto? E’ un pozzo di carbonio

E’ stato dimostrato in Umbria, determinando la carbon footprint (ovvero la quantità di gas a effetto serra prodotta nell’intero ciclo di vita di un prodotto) in sette oli extra vergini di oliva, con il duplice obiettivo di inserire l’indicatore di impatto ambientale nelle etichette e di verificare se gli oliveti possano essere considerati agrosistemi in grado di assorbire più CO2 di quella che viene emessa nel corso della produzione dell’olio

Marcello Ortenzi


La macchina multiuso per gli olivi

Expertise. Obiettivo: ridurre i costi di produtzione e agevolare gli olivicoltori. Dall'Umbria una macchina innovativa per raccogliere le olive, potare le piante ed eseguire i trattamenti

Marcello Ortenzi


AgriUmbria 2015 polo delle carni italiane

I bovini da carne soffrono per il calo dei consumi ma gli allevatori tentano nuove strade per reagire

Marcello Ortenzi


Energia sostenibile

E’ quanto avviene nel Parco delle Dolomiti Lucane attraverso un impianto pilota per sviluppare energia elettrica e biometano da biomasse. Il progetto rappresenta un esempio di buone pratiche sostenibili e segna l’avvio di una filiera lucana sulla bioenergia

Marcello Ortenzi


Arbusti contro lo smog

Quelli mediterranei fungono da barriere. Sono stati presentati gli esiti di un progetto finanziato dal Mipaaf. Rappresentano la prova che dimostra come l’utilizzo di certe specie di arbusti nelle città possa contribuire ad abbattere l'inquinamento da metalli pesanti

Marcello Ortenzi


L’olio combustibile

Expertise. Al termine di un progetto che si è da poco concluso in Toscana, sono stati presentati gli esiti di una sperimentazione diretta a creare lo sviluppo di una filiera energetica innovativa, a base di oli vegetali. Resta qualcosa da migliorare, ma si hanno in compenso buone prospettive per cercare di favorire i piccoli produttori

Marcello Ortenzi


L’Italia e il pellet

Siamo il primo consumatore europeo. E’ quanto emerge dal rapporto Istat sui consumi energetici delle famiglie. Sono circa dieci milioni le stufe o caldaie alimentate a biomassa legnosa. Peccato che in molte realtà locali la bioenergia subisca opposizione riguardo gli impianti energetici che pure contribuiscono a rallentare il cambiamento climatico e a diminuire il condizionamento dall’estero

Marcello Ortenzi


Tutti si danno alla canapa

Sono molti i progetti del nuovo anno, e molteplici anche gli impieghi, che possono riguardare edilizia ed efficienza energetica, tessile e moda, alimentazione e farmacologia Alcuni istituti del Cnr hanno tra l’altro dimostrato come sia possibile realizzare un olio di canapa ottimo biocombustibile e cibi per animali dal residuo della spremitura

Marcello Ortenzi


Il censimento degli alberi

Il 21 novembre è stata celebrata la prima Giornata nazionale degli alberi, preceduta qualche giorno prima, dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 268 del Decreto attuativo 23 ottobre 2014 sull’Istituzione dell'elenco degli alberi monumentali d'Italia e principi e criteri direttivi per il loro censimento

Marcello Ortenzi


Iscriviti alle
newsletter